17-07-2014 ore 10:40 | Spettacoli - Proiezioni
di Francesco Jacini

Multisala Portanova. In proiezione ‘L’era dell’estinzione’, quarto capitolo della nuova saga dei Transformers

Dopo cinque anni l'umanità sembra aver dimenticato la distruzione di Chicago, al termine dell’ultima battaglia mortale fra Autobot e Decepticon. Ma la calma è apparente: in questo contesto che inizia 'L'era dell'estinzione', quarto capitolo della saga dei Transformers. Uno squattrinato inventore texano, Cade Yeager (Mark Wahlberg) e sua figlia Tessa (Nicola Peltz) scoprono un camion che si rivelerà essere Optimus Prime. Nel frattempo un gruppo di geni e scienziati si spingono troppo oltre i limiti della tecnologia umana ispirandosi dalle precedenti incursioni delle macchine aliene provenienti da Cybertron, tanto da riuscire a resuscitare e ricostruire Megatron, autoriprogrammatosi come Galvatron.

 

Nuovi personaggi

In tutto questo, il cacciatore di taglie Lockdown raggiunge la Terra con la navetta prigione, allo scopo di trovare e catturare i cybertroniani. Per evitare l’ennesima invasone alla Terra, Optimus deve costituire un nuovo esercito di Autobot, e avrà un aiuto insperato dalla scoperta di un gruppo di geologi che hanno trovato alcuni con forme di bestie estinte e sconosciute, i Dinobot. Da qui inizio il nuovo ed entusiasmante capitolo dell’eterna lotta fra Autobot e Decepticon è diretto da Michael Bay, girà registra di Transfomers del 2007, e può essere visto sia in 2D ed in 3D. La pellicola, lunga centosessantasette minuti, coinvolge lo spettatore con continui combattimenti fra i giganti alieni ed i loro nemici, ed evidenzia quanto la natura dell’uomo sia pronta a dominare per sopravvivere.

 

Costo complessivo e programmazione

Il finale fa presagire un sequel, la partenza di Optimus Prime verso il cosmo alla ricerca delle proprie origini e la fuga di Galvatron. Con un budget complessivo di 210 milioni di dollari. Le riprese sono iniziate il 28 maggio e concluse il 29 ottobre 2013 e sono state effettuate fra Stati Uniti (Monument Valley, Detroit e Chicago) e Cina (Hong Kong). Il film, costato 165 milioni di dollari, è programmazione al Multisala Portanova.