16-08-2017 ore 09:53 | Spettacoli - Musica
di Stefano Zaninelli

Soncino, al parco Pedrera. Tanta musica e condivisione con l'Electronic wood festival

Dall’afro all’elettronica, al parco Pedrera la musica torna protagonista. Quattro appuntamenti, nove dj, una passione incontenibile per la musica elettronica: questa la formula dell’Electronic wood festival, iniziativa nata dalla collaborazione tra Luca Zuterni, Mara Gualina e Alan McAdam con alcuni dei più affermati artisti della scena locale e nazionale. Quattro week end dal 19 agosto 9 settembre per salutare l’estate e dimostrare che “possono esistere momenti di condivisione fra giovani e spazi dove le persone possano sentire generi musicali differenti da quelle commerciali sentite in radio”.

 

La musica e la cultura

Come spiega Mara Gualina, “consideriamo la musica parte della cultura e troviamo in questo festival un opportunità per ampliare il nostro bagaglio personale”. Suoni e ritmi rappresentano non soltanto una passione ma anche un mezzo: il target del festival è quello dei giovani, “ma il bello di questi eventi è il fatto che si mescolino persone di età e caratteri diversi, e che l’insieme vada a formare un ambiente molto carino nel quale ci si senta tutti uniti sotto il tetto della musica”.

 

Il programma del festival

Partenza dunque il 19 agosto, con Alan McAdam e Mario Arici; il 26 agosto spazio a Borbo e Stew & Den 5; il 2 settembre sarà la volta di Ale Borio e Tommy Dewaxx; per finire, il 9 settembre, Robert Pedrini e Paul Bhn. Tutte le sere apertura a cura di Stew & Den 5. Questo il programma dell’Electronic wood festival, che oltre alla musica porta anche un messaggio: “fuori dai social, dalle proprie case, dal proprio quartiere c’è un mondo da scoprire – osserva Gualina – fatto di nuove persone, emozioni e di altri generi musicali. I locali non sono fatti di mura di cemento ma dalle persone che li vivono”.