13-03-2016 ore 15:12 | Spettacoli - Onda critica
di Estefania Poli

Onda critica. Un adolescente in lager, delude lo spettacolo proposto per la Giornata della memoria

Non ha convinto Un adolescente in lager, rappresentato la mattina del 21 gennaio al teatro S. Domenico di Crema per un numeroso pubblico di studenti delle scuole superiori cittadine. La proposta, che rientrava nel quadro delle iniziative per la celebrazione della Giornata della Memoria, era allettante e prometteva qualcosa di particolare: una lezione-concerto che avrebbe alternato, collegandole, parti di intervista a Marcello Martini, figlio di un partigiano che ha vissuto sulla propria pelle, a soli 14 anni, la deportazione nel campo di Mauthausen e l'esecuzione di brani della tradizione klezmer, musica propria della cultura ebraica.

 

Pubblico di giovanissimi

L'intervista, risalente ad alcuni anni fa, è stata proposta in due momenti selezionati ed è stata toccante; colpiva in particolare la leggerezza con cui Martini raccontava di eventi spaventosi e terribili senza sottolineare troppo la tragicità dei fatti e il fatto che parlasse di se stesso giovanissimo con un certo distacco. Forse volutamente, nel selezionare le parti di intervista, pensando ad un pubblico di giovanissimi si è voluto attenuare la drammaticità degli eventi in oggetto, dimenticando i ben precisi scopi per cui è stata istituita la Giornata della memoria.

 

Incompiutezza

Quanto all'esecuzione dei brani, alcuni dei quali cantati, va detto che i musicisti, veramente bravi, hanno proposto musica molto gradevole, i suoni del violino, della viola, del contrabbasso, della fisarmonica e della chitarra garantivano un'atmosfera dolce, delicata, ma è mancato qualcosa: non si riusciva a ricondurre l'esecuzione al tema dominante dell'evento. Lo spettacolo ha lasciato così un senso di incompiutezza. Presentato in forma ridotta, con una durata assai inferiore a quanto previsto dal programma, ha lasciato spiazzato il pubblico che ha tardato ad abbandonare la sala.

 

Onda critica

Recensione di Estefania Poli, classe III B del liceo scientifico Galilei Crema per il progetto Onda Critica-teatro visto dagli studenti a cura di Associazione D'Angel-Angeli dello Spettacolo in collaborazione con Teatro San Domenico di Crema, con il patrocinio dell'Associazione nazionale dei critici di teatro, Teatro.it, Sipario e l'Ordine dei giornalisti, Cremaonline.it.