08-02-2016 ore 19:00 | Spettacoli - Onda critica
di Nicola Rossoni

Onda critica. Il testamento di Maria, in eredità al San Domenico di Crema

Serata intensa e ricca di emozioni quella di sabato 9 gennaio presso il Teatro San Domenico di Crema. Sul palco è andata in scena la nuova rappresentazione teatrale di Marco Tullio Giordana, Il testamento di Maria. Protagonista dell'evento l'attrice Michela Cescon, nota agli spettatori per diverse esperienze teatrali, cinematografiche e televisive come la fiction Braccialetti rossi. Le scene, i costumi e le luci, invece, sono opera di Gianni Carluccio.

 

Differenti punti di vista

L'immagine di Maria si riconduce alla figura presentata dallo scrittore irlandese Colm Tòibìn. Una Vergine che si mostra sotto differenti punti di vista; che ripercorre, attimo per attimo, la storia del figlio: Gesù, il Cristo; che esterna sentimenti e sensazioni piuttosto lontani dalla normale concezione che si ha di lei. La semplice e classica scenografia, unita al sapiente e suggestivo gioco di luci e all'abbigliamento altrettanto chiaro e sobrio, completano il quadro animato dal regista Giordana.

 

Applauso sincero

Molte le aspettative del pubblico cremasco che hanno riempito la sala: giovani, adulti, anziani... non si sono voluti perdere questa anteprima nazionale. Novanta minuti di silenzioso ascolto per ogni singola parola detta e interpretata, in assenza di qualsiasi tipo di accompagnamento musicale; alla fine un lungo, sincero applauso ha accompagnato la chiusura del sipario. I giovani, in particolar modo, hanno trascorso un sabato sera alternativo all'insegna della cultura e dell'arte. E pare che non se ne siano pentiti minimamente.

 

Legame e stima

La scelta di esordire a Crema, inoltre, sottolinea il legame e la stima che molti artisti dimostrano nei suoi confronti. Presenti in sala, oltre a Marco Tullio Giordana, anche il sindaco Stefania Bonaldi e il produttore cinematografico Pietro Valsecchi. Chissà che non sia la volta buona per aprire un “testamento” altrettanto originale per il futuro della cultura cremasca.

 

Onda critica

Recensione di Nicola Rossoni, classe 5 G I.I.S. del Racchetti Da Vinci di Crema per il progetto Onda Critica-teatro visto dagli studenti a cura di Associazione D'Angel-Angeli dello Spettacolo in collaborazione con Teatro San Domenico di Crema, con il patrocinio dell'Associazione nazionale dei critici di teatro, Teatro.it, Sipario e l'Ordine dei giornalisti, Cremaonline.it.

 La redazione consiglia:

spettacoli - Teatro
Avvicinare i giovani al teatro, fornendo loro tutti gli strumenti necessari per potersi muovere con dimestichezza in un mondo affascinante ed in continua trasformazione. Questo l'obiettivo della...