01-05-2016 ore 18:09 | Spettacoli - Proiezioni
di Rebecca Ronchi

Briciole sul Mare, il film indipendente dello studio Chirco di Crema. Martedì e mercoledì la proiezione al multisala Portanova

Un omaggio alle terre del Sud, forti di passioni, ricche di colori e con quel calore tipico di chi sa essere ospitale ed accogliente. Nello specifico un tributo alla Sicilia e alla Puglia, tra l’unicità dei panorami mozzafiato che caratterizzano queste terre del sole, capaci di stregare chiunque le abbia esplorate. Su questo sfondo si muove il film indipendente Briciole sul mare, prodotto dallo Studio Chirco Edizioni Musicali e Cinema di Crema, per la regia di Walter Nestola. Dopo essere stato proiettato in anteprima al Parioli di Roma, a Palermo, Marsala, Sciacca, Trapani, Lecce, Parma, appuntamento al cinema multisala Portanova di Crema i prossimi 3 e 4 maggio.

Commedia agrodolce
Uno spaccato d’Italia denso di suggestioni emotive e psicologiche, con la partecipazione di Sergio Friscia e con lo stesso Walter Nestola, Lorena Noce, Guido Cerniglia, Nino Chirco, Elena Pistillo, Pierpaolo Saraceno, Marcello Rimi, Jonata Arata. Scritta da Guido Cerniglia e Walter Nestola, con musiche originali di Loriana Lana, la pellicola è una commedia agrodolce attorno alla quale gravitano numerosi personaggi, alcuni de quali scelti tra gli abitanti del luogo e presi quindi dalla strada, in un ritmo veloce, incalzante e il susseguirsi di colpi di scena.

La trama
Il film, girato tra Marsala, Copertino e New York, narra la storia di un pescatore salentino che, quotidianamente, si reca a pesca con la sua barca per appagare il suo desiderio di relax e quel senso di pace che lo pervade quando è in mezzo al mare. Per uno strano caso del destino un giorno si addormenta e quando si risveglia si rende conto di trovarsi nelle acque siciliane. In questa terra assolata avrà modo di conoscere Salvo, un giovane che si appresta a prendere coscienza della sua vita futura, e si renderà testimone di un omicidio che tingerà di giallo la sua permanenza sull’isola. Tutto sembra indirizzarsi verso un finale tragico, ma un colpo di scena lo rende invece grottesco e comico, dai risvolti decisamente romantici.