28-04-2017 ore 17:29 | Rubriche - Costume e società
di Ilaria Bosi

Lavoro in Lombardia, nel 2016 sono stati denunciati 120 decessi e 116.049 infortuni

Stando ai dati Inail diffusi Cgil, Cisl, Uil della Lombardia, nella settimana in cui si celebra la Giornata in memoria di tutti i morti sul lavoro e di sensibilizzazione sul contrasto agli infortuni ed alle tecnopatie, in Lombardia calano le morti sul lavoro ma resta molto alto il numero degli infortuni denunciati. Nel 2016 hanno perso la vita 120 persone, 165 nel 2015. In tutta Italia i decessi sul lavoro sono calati del 13,1% rispetto al 2015, ma il numero rimane altissimo: 1018 nel 2016. Il maggior numero di perdite sono state registrate in Emilia Romagna e Sardegna, con un incremento del 33,3% rispetto al 2015.


I dati sugli infortuni

Veniamo agli infortuni sul lavoro in Lombardia. Nel 2016 sono stati 116.049, con una diminuzione di 19 denunce. La media italiana ha fatto registrare un incremento dello 0,7%. In Puglia l’incremento dei casi è stato del 4,8%. Uno studio della Cgia di Mestre sui dati Inail evidenzia che i settori più colpiti in Lombardia sono l'edilizia, l'industria, l'agricoltura e la logistica.

 La redazione consiglia:

cronaca - Crema
I numeri della Lombardia sono impressionanti: 116.049 gli infortuni denunciati, 120 gli infortuni mortali e 3903 le malattie professionali. Solo nel 2016. Rispetto all'anno precedente non cambia...