26-03-2015 ore 09:30 | Rubriche - Herbae volant
di Galleria delle Erbe

Pulizie di primavera, l'argento colloidale efficace contro raffreddori e infiammazioni. Consigliato in questo periodo dell'anno per sconfiggere le influenze

Conosciuto da molto tempo nell’ambito della medicina naturale, l'argento colloidale veniva utilizzato dai greci e dai romani per diminuire le infezioni batteriche. È un antibiotico utile per debellare numerosi organismi patogeni e la ricerca biomedica lo consiglia per la guarigione dei tessuti, la disinfezione delle ferite, l’eliminazione di funghi e verruche.

 

Efficace contro raffreddori e stati influenzali

Si può cominciare ad assumere l’argento colloidale in occasione di raffreddori e stati influenzali, allergie stagionali e infezioni recidivanti derivate da streptococchi e staphilococchi. Si tratta di un antibiotico naturale totalmente innocuo, sia per gli adulti che per i bambini, è atossico, insapore e inodore. Per applicazione non irrita i tessuti e può essere utilizzato tranquillamente su tagli e abrasioni.

 

Utile per infiammazioni acute

La sua peculiarità riguarda l’ampia gamma di patologie che è in grado di trattare, dall’acne alla candida, dalla cistite alla rinite acuta e in tutti i tipi di infiammazione anche acuta. Unica precauzione riguarda le modalità di utilizzo, è necessario utilizzare un cucchiaino di materiale non ferroso e il dosaggio va regolato in base alla problematica, all’età e al peso della persona.

 

Rafforzare il sistema immunitario

In questo particolare periodo dell’anno può essere utile per eliminare tossine dal nostro organismo e per fortificare il sistema immunitario in soggetti tendenzialmente allergici e per evitare piccole problematiche virali o micotiche ricorrenti e recidivanti.

Oggi al cinema