24-03-2017 ore 18:31 | Rubriche - Costume e società
di Gianni Carrolli

Centrali nucleari, visite guidate agli impianti di Trino, Caorso, Latina e Garigliano

Ci sarà tempo fino al 20 aprile per prenotare la propria visita ad una delle quattro centrali nucleari che Sogin sta smantellando. Si terrà sabato 6 e domenica 7 maggio il secondo Open gate, ossia le giornate a porte aperte dove sarà possibile visitare, sotto la guida di un esperto, gli impianti di Trino, Caorso, Latina e Garigliano, e da quest’anno anche l’Eurex di Saluggia. Complessivamente potranno partecipare all’iniziativa un massimo di 3.240 visitatori: 320 a Saluggia, 800 a Trino, 760 a Caorso, 640 a Latina e 720 alla centrale del Garigliano.

 

Le visite agli impianti

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di fare “conoscere le modalità e le tecnologie adottate da Sogin nello smantellamento degli impianti nucleari e nella gestione dei rifiuti radioattivi. Sono previsti due differenti percorsi di visita per i siti nucleari di Saluggia, Trino, Caorso e Garigliano: zona controllata e zona non controllata. La zona controllata all'interno di un impianto nucleare è un ambiente di lavoro il cui accesso, per motivi di protezione dalle radiazioni ionizzanti, è regolamentato da specifiche procedure ed è vietato ai minori, a differenza della zona non controllata alla quale possono accedere, se accompagnati, anche i bambini da sei anni in su”. L’iscrizione può essere fatta direttamente sul sito Sogin, a questo link.

Oggi al cinema