16-11-2016 ore 20:27 | Rubriche - Medicina e salute
di Andrea Galvani

Sanità lombarda, Luigi Ablondi si conferma al vertice regionale. Il direttore generale dell’Asst di Crema inserito in fascia 1

I pagellini della sanità lombarda riferiti all’attività del 2015 confermano ai primissimi posti Luigi Ablondi, dal gennaio del 2008 direttore generale dell'Azienda socio sanitaria di Crema. La valutazione dei manager è stata effettuata su obiettivi operativi e strategici; oltre al passaggio in interassessorile è elaborata dalla direzione generale in raccordo con l’Oiv, l’Organismo indipendente di valutazione. Il risultato finale è determinato dalla somma dei risultati attribuiti ai singoli obiettivi operativi e strategici. La retribuzione di risultato è proporzionale alla percentuale del punteggio ottenuto. Fascia 7 (0/45 punti), fascia 6 (46/55 punti), fascia 5 (56/65 punti), fascia 4 (66/75 punti), fascia 3 (76/85 punti), fascia 2 (86/95 punti), fascia 1 (96/100 punti). Il collocamento in fascia 7 non dà diritto al riconoscimento di alcuna retribuzione di risultato.

 

Le prime tre fasce

Nella fascia 1 i direttori generali dell’Areu, l’azienda regionale emergenza urgenza Alberto Zoli, dell’azienda ospedaliera di Crema Luigi Ablondi del sant’Anna di Como Marco Onofri e dell’ospedale di Legnano Carla Dotti. In fascia 2 i direttori generali degli Spedali civili di Brescia Ezio Belleri e del sant’Antonio abate di Gallarate Humberto Pontoni. In fascia 3 i direttori generali dell’azienda ospedaliera Valtellina Valchiavenna Maria Beatrice Stasi, della Provincia di Lodi Giuseppe Rossi, di Busto Arsizio Armando Gozzini, Desenzano del Garda Marco Votta, degli Istituti ospitalieri di Cremona Simona Mariani, Ospedali Riuniti di Bergamo Carlo Nicora, Treviglio-Caravaggio Cesare Ercole, s. Gerardo dei Tintori di Monza Simonetta Bettelini, del Fatebenefratelli di Milano Giovanni Michiara, del Niguarda di Milano Marco Trivelli.

 

Le ultime tre fasce

In fascia 4 i direttori generali degli istituti clinici di perfezionamento di Milano Fulvio Edoardo Odinolfi, Bolognini di Seriate Amedeo Amadeo (1 gennaio-17 maggio 2015) ed Andrea Mentasti (17 luglio-31 dicembre 2015), Poma di Mantova Luca Filippo Stucchi, A.o. di Circolo di Vimercate Pietro Caltagirone, A.o. di Circolo di Lecco Giuseppina Panizzoli, A.o. di Circolo di Melegnano Paolo Grazioli (13 aprile-31 dicembre 2015), Fondazione Macchi di Varese Callisto Bravi, Salvini di Garbagnate Milanese Ermengildo Maltagliati, A.o. della Provincia di Pavia Daniela Troiano, Mellino di Chiari Danilo Gariboldi. In fascia 5 i direttori generali del Sacco di Milano Pasquale Cannatelli, S. Carlo Borromeo di Milano Germano Pellegata, S. Paolo di Milano Enzo Brusini, del Gaetano Pini di Milano Amedeo Tropiano.

 La redazione consiglia:

cronaca - Crema
Crema è la seconda azienda sanitaria della Regione, a pari merito con Desenzano e seconda solo a Busto Arsizio. Il suo direttore generale è al terzo posto: davanti a lui solo Armando...
cronaca - Crema
Il brand dell’Azienda Ospedaliera di Crema: così si apre il report di fine anno dell’Ospedale Maggiore di largo Ugo Dossena, presentato stamani alla cerimonia per lo scambio di...
rubriche - Crema
Conferenza stampa di Luigi Ablondi direttore generale dell'Azienda Socio-sanitaria Territoriale di Crema e dei suoi più diretti collaboratori – il direttore sanitario Ermanna...
cronaca - Crema
Giornata di festa per l'azienda ospedaliera di Crema e per i primi laureati del corso in infermieristica, ovvero Antonio Mellino, Amanda Pelizzari, Silvia Mainardi, Tecla Delfanti, Daniela...