15-10-2014 ore 11:01 | Rubriche - Metti la testa a posto
di Paolo Acconciatori

Hairstyle. Prevenire la caduta dei capelli: i consigli per utilizzare shampoo e lozioni

L’argomento che tratteremo in questa puntata di Metti la testa a posto è la caduta dei capelli. Ne parliamo in questo momento perché il cambio di stagione, come quello che stiamo vivendo, può essere una delle cause dell’eccessiva caduta dei capelli. Lo stress è un’altra delle cause della caduta perché può influenzare il sistema endocrino che regola la produzione di ormoni. Un chiaro esempio di stress potrebbe essere il rientro dalle vacanze e la ripresa del lavoro.

 

Tasso ormonale

Sempre legato agli ormoni, possiamo considerare anche il periodo dopo il parto, soprattutto i primi mesi, periodo nel quale la diminuzione del tasso ormonale porta ad una caduta importante. Altra causa è il processo di invecchiamento naturale della cute che potrebbe indebolire il bulbo pilifero e ciò comporta un indebolimento della capigliatura. Un altro aspetto fondamentale è caratterizzato dall’alimentazione: diete troppo rigide o improvvisate senza prescrizione medica possono provocare un’eccessiva caduta. Anche alcuni farmaci possono alterare il rapporto tra la fase della caduta e quella della crescita.

 

Le fasi

Per non entrare troppo nel tecnico accenniamo solo brevemente le fasi del capello che sono tre: anagen, catagen e telogen. La fase anagen che è la più lunga come durata (2-7 anni) è la fase di crescita del capello. La fase catagen, la più breve (15-20 giorni) in cui abbiamo un periodo di stallo e il bulbo del capello si rimpicciolisce. La fase telogen é il momento in cui il bulbo pilifero si stacca e avviene la caduta. In questo caso la durata è di circa tre mesi. Attenzione non dobbiamo allarmarci, come molte pubblicità ci fanno credere, esiste una caduta normale che è fisiologica. C’è un continuo rinnovo dei nostri capelli, quindi state tranquilli e niente panico.

 

Le cause

È importante sapere quali sono le principali cause e tenerle sotto controllo facendo anche prevenzione con i prodotti anticaduta. Esistono in base al tipo di capello shampoo e lozioni indicate: cute secca, cute grassa, cute irritata ecc. i prodotti acquistati vanno utilizzati con costanza e non solo saltuariamente. Si può intervenire con un trattamento d’urto di tre settimane utilizzando lo shampoo specifico e più fiale all’interno della stessa settimana per poi passare ad un trattamento di mantenimento riducendo le fiale ad una a settimana. In alternativa si può fare un trattamento di due fiale a settimana ma per un periodo di tempo più lungo (cinque settimane).

 La redazione consiglia:

rubriche - Metti la testa a posto
Ciao a tutti! Finiscono le vacanze, si rientra a scuola e al lavoro, finalmente ritorna anche la nostra rubrica Metti la testa a posto. L'argomento di questo mese sarà la tendenza capelli...