14-07-2017 ore 16:48 | Rubriche - Comunicazioni ai cittadini
di Gianni Carrolli

Asst di Crema. Accudimento dei minori, un progetto per Conciliare le responsabilità

Sarà l’Azienda sociosanitaria territoriale di Crema a guidare il progetto Conciliare le responsabilità. Presentato mercoledì 12 luglio presso la sede dell’Ats Val Padana, riunisce 5 enti pubblici, 12 organizzazioni del Terzo settore iscritte ai registri regionali e 2 aziende private. Incentrato sulla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, per il biennio 2017-2018 il progetto sarà finanziato per la maggior parte da Regione Lombardia e Fondo sociale europeo, dall’Ats e da ciascuno dei partner che hanno siglato l’accordo (189.574 euro).

 

Conciliazione vita-lavoro

Conciliare le responsabilità propone “politiche innovative di conciliazione dei tempi lavorativi con le esigenze familiari, sperimentando lo sviluppo dei servizi socio-educativi del territorio, potenziandone la flessibilità ed il livello di personalizzazione. Consentirà di accedere ad una ricca filiera territoriale di servizi per i figli minori (0-16 anni), con particolare attenzione verso quelli rivolti a minori con disabilità o difficoltà di apprendimento, garantendo il sostegno al caregiver familiare nell’assistenza e nella custodia dei figli, nella gestione dei periodi di chiusura scolastica, nel supporto alla fruizione di attività per il tempo libero”.

 

Tra privato e collettivo

Posta a fondamento del progetto c’è la considerazione che “i compiti di cura siano un aspetto della vita privata delle persone, ma con una ricaduta sulla collettività e per questo necessitano di risposte pubbliche”. A livello operativo, tramite bando i lavoratori dipendenti degli enti partner potranno ottenere voucher per un ammontare massimo di 300 euro annui per ciascun minore, utilizzabili ad abbattimento totale dei costi di erogazione dei servizi di filiera. I beneficiari saranno individuati sulla base di precisi e oggettivi criteri.