12-08-2017 ore 16:23 | Rubriche - Costume e società
di Francesco Ferri

Stelle cadenti. Questa sera sguardo al cielo per ammirare le lacrime di san Lorenzo

Sguardo rivolto al cielo per gustare l'emozionante spettacolo delle stelle cadenti. Anche se la notte di san Lorenzo è passata da un paio di giorni, il momento clou dell'evento si prospetta per questa sera, sabato 12 agosto. Secondo gli astronomi, complice il bel tempo, a partire dal tramonto fino all’alba sarà possibile vedere dalle 80 alle 100 meteore all’ora. Per gustare pienamente il fenomeno delle cosiddette lacrime di san Lorenzo è consigliato cercare un luogo fuori dalle grandi città in cui non siano presenti luci accecanti che potrebbero rovinare la visuale.  

 

La cometa Swift Tuttle

Le scie luminose sono prodotte da piccoli frammenti della cometa Swift Tuttle. Le particelle, grandi come un granello di sabbia, entrando a velocità elevata nell’atmosfera terrestre creano le caratteristiche scie luminose. Per visualizzare lo sciame meteorico è consigliabile rivolgere lo sguardo in direzione nord est. Gli esperti spiegano che nella seconda parte della notte l’osservazione potrebbe essere in parte disturbata dal sorgere della luna. Oltre alle stelle sarà possibile ammirare anche numerosi pianeti, tra cui Giove e Saturno. Il fenomeno prende il nome di lacrime di san Lorenzo poiché nel diciannovesimo secolo avveniva con la massima frequenza nella notte del 10 agosto in concomitanza con la ricorrenza del santo.