04-12-2016 ore 19:16 | Rubriche - Medicina e salute
di Ilaria Bosi

Diritti dei pazienti oncologici, passo in avanti con l’intergruppo consiliare

Primo in Italia, in Lombardia è nato l’Intergruppo consiliare regionale dedicato alla tutela dei diritti dei pazienti onco-ematologici. Raccoglie esponenti di tutti i partiti e intende proporre istanze al Consiglio e alla Giunta regionale a livello normativo e regolamentare. Al centro del progetto, fortemente voluto dall’associazione Salute Donna Onlus, ci sono 564 mila persone lombarde alle prese con le cure dopo una diagnosi di cancro, alle quali si aggiungono le circa 63 mila che ogni anno scoprono di essere ammalate di tumore.

 

Confronto e programmazione

Obiettivo dell’Intergruppo confrontarsi con medici, istituzioni e associazioni di malati per ascoltare i bisogni e passare alla programmazione delle attività da realizzare. In concreto mappare le strutture oncologiche della Lombardia, valutare i programmi di screening e di prevenzione, definire e applicare percorsi diagnostico-terapeutici omogenei su tutto il territorio regionale per un equo trattamento dei pazienti nelle varie strutture e pari opportunità di accesso alle cure innovative.