04-09-2017 ore 13:37 | Rubriche - Medicina e salute
di Gianni Carrolli

Nuova Zelanda. Surfs Up, dalla disabilità alla surfabilità. Il documentario di Inadoga

Il surf come pratica di integrazione, come modo per dare l’opportunità a chi è portatore di disabilità di provare l’emozione e l’adrenalina di cavalcare l’onda. L’idea è alla base del progetto Surfs Up, un’organizzazione gestita da surfisti della Nuova Zelanda e ispirata al progetto Kore, dove atleti professionisti aiutano le persone diversamente abili a vivere l’oceano sulla tavola da surf. Ideato da una coppia di neozelandesi, Gary e Mary, l’evento Surfability day si è svolto per la prima volta nel 2013 sulla spiaggia di Shipwreck con l’aiuto dei professionisti Mark Shanks e Peter Furze. La storia è raccontata nel video-documentario firmato Inadoga, realizzato da Daniela Dedè e Agostino Zetti.