03-04-2017 ore 12:41 | Rubriche - Musica
di Giovanni Colombi

Le novità e la classifica della settimana: Jamiroquai, Paola Turci e Nelly Furtado

In collaborazione con il negozio Freak Music Store di Crema vi segnaliamo le novità discografiche del panorama musicale nazionale ed internazionale, nei negozi questa settimana e la classifica dei dischi più venduti in città.

Jamiroquai, “Automaton”
I Jamiroquai annunciano il loro ritorno con l’ottavo disco di studio Automaton. Il gruppo soul funk elettronico, vere superstar mondiali e vincitori di un Grammy Award tornano con un album scritto e prodotto da Jay Kay e dal tastierista Matt Johnson. L'album è stato anticipato da Cloud 9 primo futuristico singolo accompagnato da un video ai limiti della fantascienza e diretto da Charlie Lightening (Arcade Fire, Bjork) con la direzione creativa del front man della band. Il gruppo ha inoltre annunciato un show alla London Roundhouse nel giorno dell’uscita del disco, andato sold out in una sola ora, preceduto il 28 Marzo a Parigi dal primo live dopo 6 anni. Anche l'Italia verrà presa in considerazione dalla promozione di questo nuovo progetto: dopo il concerto già annunciato al Firenze Summer Festival il prossimo 11 luglio, i Jamiroquai torneranno in Italia con una nuova data il 20 novembre al Mediolanum Forum di Milano. Sarà un'ulteriore occasione per gustarsi il meglio di 25 anni di carriera e gli highlights del nuovo materiale.

Paola Turci, “Il secondo cuore”
Fatti Bella Per Te di Paola Turci, presentata al Festival di Sanremo, è tra i brani più trasmessi dalle radio e su YouTube il video ha superato i 4 milioni di visualizzazioni. Il Secondo Cuore, il nuovo progetto discografico della cantautrice romana prodotto da Luca Chiaravalli, rispecchia appieno un momento molto bello della sua vita. I movimenti su cui fanno leva le 11 tracce risiedono in due immagini precise: uscita dal limbo e acquisizione di consapevolezza di sé. A testimoniare questa dirompente energia ritrovata c’è una vocalità piena, calda e rotonda che, brano dopo brano, avvolge l’interlocutore in ascolto. Il Secondo Cuore di cui parla Paola Turci è la musica, unico centro nevralgico della propria esistenza. Una serie di fortunati incastri e magiche coincidenze ha caratterizzato la lavorazione di quello che lei stessa definisce: “il disco che non ho mai fatto e che rappresenta il frutto della realizzazione di me stessa”. Imponente il tour previsto per supportare l'album.

Nelly Furtado, “The Ride”
Nelly Furtado ha inaugurato il 2017 presentando il 26 gennaio al Late Night with Seth Meyers il brano Cold Hard Truth, anticipazione tratta dal suo album The Ride. Per l’album la cantante ha lavorato con il produttore, premiato ai Grammy, John Congleton (St. Vincent, Explosions In The Sky, Blondie, Erykah Badu, Franz Ferdinand). Il disco nasce dalla fusione tra la sensibilità pop della Furtado e lo stile punk di Congleton. “È stato incredibile perché io sono super pop, tendo sempre a melodie pop quando scrivo. A John sono piaciute molto e le ha rivisitate con un arrangiamento più punk. È completamente diverso da ciò che faccio o che avrei fatto”, dice Nelly Furtado parlando del lavoro svolto con Congleton per The Fader. The Ride è l’apice del lungo viaggio intrapreso da Nelly Furtado. Un viaggio attraverso esperienze uniche che spesso la fanno sentire come su una giostra. “L’esperienza è la cosa più importante”, spiega Furtado. Il vero collante di The Ride è il compositore e produttore John Congleton dei The Paper Chase. I due si sono incontrati grazie a Annie Clark, polistrumentista conosciuta come St.Vincent, e hanno immediatamente sviluppato un’incredibile alchimia musicale. Insieme hanno dato forma al cuore del disco. Lavorare con John ha permesso a Nelly di sperimentare nuovi suoni e arrangiamenti grazie al passato punk di Congleton. Il risultato è un progetto grandioso, il ritorno di un’artista che vive con fierezza e che non vede l’ora di portarci tutti con lei in The Ride. Tutti i brani sono prodotti e mixati da John Congleton agli Elmwood Recording di Dallas (Texas), ai Revolution Studios di Toronto (Canada), ai The Orange Lounge Recording Studio di Toronto (Canada) ad eccezione del brano Sticks and Stones prodotto da John Congleton e Mark Taylor. Tutti i brani sono scritti o scritti in parte dalla stessa Furtado.