02-01-2017 ore 18:42 | Rubriche - Costume e società
di Ramona Tagliani

Eventi e calendario: "Il 2017 è l’anno dei ponti. Non solo Carnevale e Pasquetta"

Chiuso il 2016, i primi giorni del 2017 vengono vissuti con discreta apprensione. Se il precedente – terribile sotto molti aspetti – può dare la colpa al fatto di essere bisestile, quello appena iniziato ha almeno il vantaggio della novità. Per prima cosa è già stato ribattezzato l’anno dei ponti: il primo è quello della Befana, attesa di venerdì. Per trovare le prime feste si dovrà aspettare un mesetto. Quest’anno il Carnevale cremasco prenderà il via domenica 12 febbraio, con la sfilata gratuita per le vie del centro, mentre domenica 19, domenica 26 febbraio e domenica 5 marzo entreranno in scena i carri allegorici nel circuito di Porta Ombriano. Prima della festa finale andrà in scena il martedì grasso. Segnare subito sul calendario la data: 28 febbraio.


Dalla primavera alle elezioni

Il mese di marzo – terzo per noi, il primo nell’antica Roma - porta con sé l’inizio della primavera e già appare un premio dopo il freddo invernale. Per Pasqua e Pasquetta si dovrà stringere i denti fino a domenica 16 e lunedì 17 aprile, ma le buone notizie arrivano spedite: altro possibile ponte in vista il 25 aprile, festa della Liberazione, martedì. Qualche giorno di attesa per lunedì 1 maggio, meritatissima festa dei lavoratori. Il quinto mese dell’anno sarà ricordato per le elezioni amministrative a Crema e Credera Rubbiano. Solitamente gli oppositori – o chi ha poche possibilità di vittoria - invitano a disertare le urne in favore di una bella giornata di vacanza al mare. Cinque anni fa si votò il 6 e 7 maggio, quest’anno è altamente probabile che accada di nuovo, visto che il 6 è sabato ed il 7 è domenica. Eventuali ballottaggi potrebbero arrivare un paio di settimane dopo, quindi domenica 21. Staremo a vedere. Il clima potrebbe agevolare ad unire l'utile al dilettevole. Tradotto: dopo il voto la spiaggia, o viceversa.


Da giugno a dicembre

Udite udite, la festa della Repubblica del 2017 sarà come sempre il 2 giugno, ma stavolta di venerdì e non come l’anno scorso di giovedì. Suggerisce niente? Ferragosto sarà invece di martedì, mentre il primo novembre mercoledì, proprio in mezzo alla settimana. Corriamo fino all’8 dicembre, festa dell’Immacolata: ecco arrivare un altro ponte, anche questo di venerdì. Il prossimo Natale sarà lunedì, offrendo l'occasione di portare a quattro i giorni consecutivi di festa. Forse ci siam spinti troppo in là. L’anno è appena iniziato. Ciò che conta è vivere appieno ogni giornata. Quando siete in difficoltà non ricorrete alla superstizione, ma ricordate: Faber est suae quisque fortunae. Che significa? Ognuno è artefice del proprio destino.

 La redazione consiglia:

cronaca - Città
Ottima affluenza in piazza Duomo allo stand del comitato organizzatore del carnevale cremasco. In cambio di un’offerta libera un sacchetto di caldarroste, perfette per i primi freddi....