01-08-2015 ore 21:26 | Rubriche - Animali
di Rebecca Ronchi

Crema, nei pressi del mercato. Salvata tartaruga azzannatrice ferita. Si cerca il proprietario

Pochi giorni fa è stato segnalato agli agenti della Forestale una tartaruga, ferita sulla corazza, che vagava nei pressi del mercato coperto di via Verdi, a Crema. L’animale, probabilmente urtato da un'automobile, appartiene ad una specie esotica acquatica di origine americana, Chelydra serpentina o tartaruga azzannatrice, di abitudini carnivore e particolare aggressività.

 

Animale pericoloso

Recuperata dalla Polizia Locale di Crema, che ha trasferito l’animale presso la Clinica Veterinaria della città, dove è stata sottoposta alle cure necessarie. Trattandosi di un animale pericoloso, secondo le norme vigenti può essere detenuta solo da circhi, giardini e mostre zoologiche autorizzate con specifico provvedimento prefettizio, pertanto il Corpo Forestale dello Stato si è poi occupato di trovargli una collocazione idonea.

 

Area recintata e protetta,

Grazie alla collaborazione di uno zoologo proprietario di una mostra di animali esotici, la tartaruga è stata trasferita al parco divertimenti Leolandia di Capriate S.Gervasio, autorizzato dalla Prefettura di Bergamo e inserita insieme ad altri esemplari della stessa specie in un'area recintata e protetta, con abbondante disponibilità di acqua. In breve tempo, stressata per il trasporto e per quanto avvenuto nei giorni precedenti, la tartaruga ha mostrato evidenti miglioramenti e gode di buona salute.

 

Le indagini

Come spiegano gli agenti della Forestale, “soprattutto nel periodo estivo, in concomitanza coi periodi di ferie, alcuni colgono l’occasione per liberarsi di animali divenuti scomodi e di difficile gestione. L’aver abbandonato la tartaruga integra il reato previsto dall’art.727 del codice penale ed inoltre la stessa detenzione abusiva di un animale pericoloso costituisce già di per sè un illecito penale. Dei fatti è stata informata l’autorità giudiziaria. Sono in corso indagini per cercare di individuare il proprietario”.

Oggi al cinema