27-12-2016 ore 10:29 | Politica - Pandino
di Silvia Tozzi

Pandino. Zona a traffico limitato, il sindaco Polig apre la fase valutativa

Novità in vista per la Ztl di Pandino. Come spiega il sindaco gli obiettivi sono “migliorare la percezione della sicurezza stradale, salvaguardare l’investimento della pavimentazione stressata dopo tanti anni di utilizzo con evidenti segni di cedimento, creare le condizioni per incrementare la mobilità dolce di pedoni e ciclisti, complessivamente a migliorare la qualità e fruibilità del centro cittadino”.

 

Febbraio 2017

“La scelta di spezzare a metà il corso raggiunge come primo risultato quello di interrompere il flusso del traffico di attraversamento impedendo di usare via Umberto I come scorciatoia per passare da un lato all’altro del paese. I parcheggi sono gli stessi, ad esclusione di tre spazi oggi destinati ai portabiciclette. La modifica del senso di marcia ha creato uno spazio di 50 metri, una zona a traffico limitato per residenti, mezzi di soccorso, consegna merci. Questi sono i dati oggettivi sui quali si sta portando avanti la sperimentazione, che terminerà la sua prima fase attuativa il 17 febbraio 2017”.


L’equilibrio amministrativo

Su questa delibera pende un ricorso al Tar promosso da alcuni commercianti al quale hanno aderito i consiglieri comunali di minoranza e i rappresentanti dei partiti di opposizione.Per il sindaco si tratta di “interessi legittimi di parte che noi siamo tenuti a valutare e considerare e che devono pesare nel raggiungimento di un equilibrio con l’interesse pubblico per la collettività che chi amministra deve far in ogni caso prevalere”. Al riguardo il sindaco riceve il lunedì dalle 14.30 alle 19, giovedì e sabato dalle 8.30 alle 13.