22-09-2017 ore 20:41 | Politica - Cremona
di Gianni Carrolli

Cremona. Competitività territoriale, Tavolo in provincia per stabilire obiettivi e metodo

Progetti comuni per la crescita economica del territorio: questo il titolo che racchiude la mission del Tavolo provinciale della competitività. Convocato nei giorni scorsi in sala consiliare a Cremona, è stato presieduto dal presidente della Provincia di Cremona, Davide Viola, insieme ai sindaci Gianluca Galimberti (Cremona), Stefania Bonaldi (Crema) e Filippo Bongiovanni (Casalmaggiore), oltre al segretario della Camera di commercio provinciale, Maria Grazia Cappelli. Tra i presenti, il sottosegretario di Stato Luciano Pizzetti e i consiglieri regionali Agostino Alloni, Carlo Malvezzi, Federico Lena.

 

Obiettivi e metodo

Infrastrutture, università, turismo e commercio: questi e molti altri i temi su cui nei prossimi mesi il Tavolo sarà chiamato ad esprimersi. L’obiettivo è stilare gli obiettivi primari e condividere un metodo di lavoro che favorisca la crescita organica del territorio, il tutto alla luce dell’attuale contesto economico e sociale. Nelle prossime settimane i partecipanti (lista integrale in allegato) stabiliranno il cronoprogramma delle priorità, primo passo verso una progettazione di politiche ed interventi di lungo corso.

 

Scelte strategiche

L’iniziativa, spiega il presidente Viola, trae “dalle istanze del territorio e dalle sollecitazioni giunte dalle categorie economiche e sociali” e segue lo schema applicato nell’ambito del “Patto dello Sviluppo, riprendendo un modello di partecipazione: il primo passo è quello di definire le tappe di un percorso condiviso di crescita e competitività territoriale. Nulla di definito, perché questo primo incontro vuole proprio porre le basi concrete per avviare le condizioni necessarie e non rinviabili per attuare scelte strategiche per le comunità locali”.