20-01-2017 ore 18:33 | Politica - Pandino
di Silvia Tozzi

Raccolta firme per salvare i pioppi del parco Gerundo. Il sindaco: “sono pericolosi, pensiamo alla sicurezza dei cittadini”

I pioppi sono posizionati vicino alla recinzione del parco (a distanza regolare) e sono alti almeno 25 metri. Avendo radici poco profonde tendono a cadere con facilità se c’è vento o se sono soggetti a carico di neve. I vicini si sono già rivolti a un legale chiedendo di intervenire. Per questi motivi l’amministrazione di Pandino provvederà ad abbattere i sette pioppi del parco Gerundo che “superando in altezza le abitazioni circostanti e possono diventare pericolosi al verificarsi di eventi metereologici sfavorevoli”.

 

Tutela dei cittadini

La maggioranza critica fortemente il capogruppo di minoranza Francesca Sau per aver promosso una mobilitazione cittadina. Il sindaco Maria Luise Polig chiede se è meglio “ascoltare i cittadini che non vogliono tagliare i pioppi o quelli che rischiano di vederseli cadere sulla propria abitazione”. Fino ad oggi, precisa il sindaco, “il taglio è stato rimandato per mancanza di fondi. Una volta rimosse le piante ci sarà maggiore spazio per le altre essenze”.

 

Raccolta firme

Il consigliere di minoranza Francesca Sau rimprovera all’amministrazione di non aver pianificato “le potature che sarebbero dovute rientrare nel programma approvato a fine 2015. Non è stato stabilito inoltre il livello di stabilità degli alberi, che in ogni caso emettono continuamente un rumore schioccante”. Intanto è stata promossa una raccolta firme per chiedere all’amministrazione “di individuare un altro metodo per mettere in sicurezza le abitazioni senza condannare le piante".

 La redazione consiglia:

politica - Pandino
Sette pioppi del parco Lago Gerundo di via Castello a Pandino, il parco più amato e frequentato del paese, saranno abbattuti perché “superando in altezza le abitazioni circostanti...