16-10-2016 ore 16:00 | Politica - Cremona
di Ilaria Bosi

Provincia di Cremona, pareggio di bilancio. Allo Stato versati oltre 21 milioni di euro

Nei prossimi giorni, durante l'Assemblea dei sindaci, il Consiglio provinciale di Cremona illustrerà il raggiungimento del pareggio di bilancio: un obiettivo raggiunto nonostante le tante incognite e prelievi forzosi da parte dello Stato. Gli elaborati economico-finanziari sono stati presentati nei giorni scorsi dal vice presidente Davide Viola, che ha illustrato le varie tappe e dettagli tecnici che hanno portato a questo traguardo. Un obiettivo che, fino all’ultimo, pareva non raggiungibile, considerate non solo le incertezze dei trasferimenti, ma anche la iniziale indeterminazione dei prelievi forzosi, oggi definiti complessivamente in 21.440.483,47 euro a fronte dei 8.821.195,60 ricevuti dallo Stato.

 

Nel 2017 previsti ulteriori tagli
“Un risultato positivo – precisa Viola - ma faticoso appunto perchè conseguito in un contesto complesso sia per incertezze finanziarie, quindi di tenuta e di programmazione, sia di assetto e di prospettive istituzionali. La riduzione di risorse proprie e correnti, pur in questo contesto complesso dove non dimentico la pressione sulla struttura caratterizzata da risorse sempre più ridotte, non ha impedito di conseguire ottimi risultati nell’intercettare finanziamenti esterni sia statali (Kyoto, Bei, Scuole Innovative, Decreti del Fare…) sia regionali. L’Ente ha tenuto, ma non si possono nascondere le preoccupazioni di prospettiva, con la previsione di ulteriori tagli nel 2017 e, quindi, nel sostegno delle funzioni fondamentali in particolare la manutenzione stradale e degli istituti scolastici”.