13-03-2017 ore 19:59 | Politica - Torlino Vimercati
di Francesco Ferri

Torlino, scuolabus da sostituire. Il sindaco Figoni scrive alla regione: "servono aiuti"

Inserire nel piano regionale del diritto allo studio fondi per l’acquisto di pulmini scuolabus. A chiederlo è il sindaco di Torlino Vimercati Giuseppe Figoni. Nei giorni scorsi ha inviato una lettera (integrale in allegato) al presidente del consiglio regionale Raffaele Cattaneo e ai consiglieri del territorio Agostino Alloni, Carlo Malvezzi e Federico Lena.

 

Alzare bandiera bianca

Gli studenti – della scuola dell’infanzia, delle elementari e delle medie – quotidianamente devono raggiungere i comuni vicini, non essendo presente a Torlino nessun istituto scolastico. “Lo scuolabus in dotazione ha ormai vent’anni ed ha percorso più di 350 mila chilometri. Come facilmente immaginabile ha bisogno di continue e costose manutenzioni e sarebbe da rottamare ma non possiamo farlo perché le esigue risorse comunali non consentono di acquistarne uno nuovo. Senza aiuti esterni saremo costretti ad alzare bandiera bianca e dichiarare la nostra impotenza” spiega Figoni.

 

Contributi o bandi

Il sindaco di Torlino propone di inserire “nel piano regionale per il diritto allo studio fondi ad hoc per l’acquisto di pulmini scuolabus”,  erogati ai comuni “sotto forma di contributi in conto capitale, attraverso bandi o con altre modalità ritenute più opportune”. Forme di questo tipo “sono previste da molte altre regioni italiane”.