11-11-2017 ore 17:47 | Politica - Crema
di Lidia Gallanti

Crema. Per De Grazia, Fratelli d'Italia, la "cittadinanza non può essere accidentale"

Fratelli d'Italia e Alleanza nazionale in piazza Garibaldi per firmare la petizione contro lo Ius soli. Oggi pomeriggio i rappresentanti del coordinamento cremasco hanno raccolto le adesioni necessarie a promuovere un referendum abrogativo nei confronti della legge sul diritto di cittadinanza. Secondo il coordinatore cremasco Fdl Giovanni De Grazia, “la cittadinanza deve essere frutto della trasmissione di valori condivisi e non qualcosa di accidentale”. Secondo Fratelli d'Italia, per ottenerla è necessario sottostare ad alcune condizioni: “aver vissuto per 10 anni nel paese di richiesta, dimostrare di avere un reddito sufficiente a vivere dignitosamente senza pesare sul welfare italiano, non avere condanne per reati contro la persona e il patrimonio e dimostrare di aver metabolizzato i valori della nostra patria”.

 La redazione consiglia:

politica - Crema
Anche gli amministratori cremaschi hanno deciso di sostenere la legge per lo ius soli. A svelarlo è stata il sindaco Stefania Bonaldi attraverso un post su Facebook: “Bravo Matteo Piloni...