08-01-2017 ore 11:55 | Politica - Dalla provincia
di Ilaria Bosi

Plis della Lombardia. Rioganizzazione delle aree protette, le due scelte e l’incontro

È in corso la riorganizzazione del Sistema lombardo delle aree protette. Per quanto riguarda la partecipazione dei Plis la legge prevede due possibilità: presentare alla Giunta regionale entro il 18 febbraio 2017 una richiesta di prosecuzione in autonomia dimostrando capacità d’intervento e iniziative di tutela e valorizzazione attivate sul territorio negli ultimi cinque anni. Oppure, entro il 18 marzo 2017 affidare all’ente gestore del Parco di riferimento dell’ambito territoriale, tramite convenzione, tutte o parte delle funzioni operative, gestionali e amministrative del Plis, mantenendo il regime originario di tutela. Un percorso che deve essere deliberato dai consigli comunali interessati.


La scheda e l’incontro

Per facilitare le amministrazioni è stata predisposta una scheda informativa (in allegato) da compilare ed inviare tramite lettera raccomandata o via pec: ambiente@pec.regione.lombardia.it. Al riguardo è stato organizzato un incontro mercoledì 25 gennaio alle ore 10, presso la sala Pirelli di via Fabio Filzi a Milano, presso la Regione Lombardia. È prevista la videoconferenza presso le sedi degli Uffici territoriali regionali.


Cos’è il Plis

Un parco locale di interesse sovracomunale si distingue da un parco regionali principalmente per due motivi: Provincia e Città metropolitana non istituiscono direttamente i parchi locali, si limitano a verificarne e riconoscerne, sulla base di una proposta di iniziativa comunale, il grado di “interesse sovracomunale”; la natura dei vincoli urbanistico-territoriali è di valenza comunale. Mentre per i parchi regionali la Regione pone vincoli di carattere sovracomunale, per i Plis il vincolo è di carattere esclusivamente comunale, legato al Pgt, il Piano di governo del territorio.