28-01-2017 ore 18:58 | Economia - Associazioni
di Tiziano Guerini

Crema. Corso di economia per comprendere l’attualità. In autunno il gran finale con il Festival al teatro san Domenico

A Crema sono molte le opportunità per accrescere le proprie conoscenze o coltivare i propri interessi culturali – l’Università per adulti, Crema del Pensiero, i Caffè, da quello Filosofico al Lirico, passando da quello Letterario, e altro ancora – ma forse mancava l’occasione per approfondire un ambito tanto decisivo quanto spesso trascurato, quello dell’economia. A questa lacuna intende rispondere il Corso di economia, con due appuntamenti fra febbraio e marzo presso la sala Cremonesi del Museo civico di Crema (programma in allegato). Frutto della intuizione di Piero Carelli, con direttore Francesco Torrisi, il primo modulo del Corso dedicato allo Scenario della globalizzazione economica e i suoi effetti partirà venerdì 3 febbraio ore 21, relatore Andrea Bellati della Fondazione Eni Enrico Mattei, e proseguirà martedì 7, venerdì 24 e martedì 28 febbraio con altri relatori.

 

Dai corsi al Festival

Il secondo modulo, dedicato alla Globalizzazione finanziaria e i suoi rischi, si terrà da venerdì 3 marzo a martedì 28 marzo. “Obiettivo del Corso – spiegano Francesco Torrisi e Piero Carelli – è quello di rispondere alle domande che un po’ tutti ci rivolgiamo sui problemi quotidiani a cui ci mette di fronte il complesso fatto economico, per renderci cittadini più consapevoli e più critici”. Il Corso, aperto a tutta la cittadinanza, è promosso anche da alcune istituzioni scolastiche, che consentiranno ai docenti di sfruttare l’opportunità formativa riconoscendolo come aggiornamento. A febbraio, in parallelo, saranno attivati altri corsi di economia a favore degli iscritti all’UniCrema e di alcune classi dell’IIT Racchetti-Da Vinci e dell’Istituto Galilei. In autunno il gran finale: al teatro san Domenico, si svolgerà il Festival dell’Economia sul tema del rilancio del territorio: La carta della innovazione per il rilancio di Crema e del Cremasco.