18-07-2017 ore 16:59 | Economia - Mercati
di Gianni Carrolli

Regione Lombardia. L’occupazione torna a crescere. Gli autonomi trainano la ripresa

In Lombardia si iniziano ad intravedere i primi segnali di ripresa. Nel primo trimestre 2017 il tasso di occupazione è salito al 67,5%, cioè l’1,5% in più rispetto all’ultimo trimestre 2016. Si tratta del livello più alto dal 2004. L’aumento è stato registrato anche a livello assoluto: secondo le rilevazioni Istat, il numero di persone con un’occupazione è salito di oltre 100 mila unità tra l’ultimo trimestre 2016 e il primo del 2017. I 4,4 milioni di occupati segnano il livello record dall’anno di inizio della crisi.

 

Crescono gli autonomi

Come spiegano da Regione Lombardia, l’incremento dell’occupazione “è da attribuire alla crescita dei lavoratori autonomi (+46 mila), mentre i dipendenti sono aumentati di 32 mila unità. Rispetto al primo trimestre 2016, invece, i lavoratori autonomi sono 6 mila in più, quelli con un contratto da dipendente 104 mila in più”. Guardando invece al genere, il tasso di occupazione maschile è cresciuto dell’1,4 per cento, mentre quello femminile dell’1,1 per cento.

 

Meno disoccupati

Il miglioramento è osservabile anche sul versante della disoccupazione. Nei primi 90 giorni dell’anno il tasso di disoccupati è calato, passando dall’8,2% dell’ultimo trimestre 2016 al 7% del primo trimestre di quest’anno (distribuzione distribuita in maniera omogenea tra maschi e femmine). Seppur di poco, rispetto a fine 2016 cala anche il tasso di inattività – ossia il rapporto tra chi non ha e non cerca un lavoro e la popolazione di riferimento – passando dal 27,7% al 27,4%.