15-12-2017 ore 10:46 | Economia - Aziende
di Diego Meis

Polo della Cosmesi e area omogenea, tavolo tecnico e strategie per sviluppare il Cluster

L'area omogenea cremasca incontra il Polo della cosmesi. Marterdì 12 dicembre presso la sede di Reindustria si è tenuto il tavolo tra i sindaci Stefania Bonaldi, Aldo Casorati, Davide Bettinelli, Guido Ongaro, Attilio Polla, Paolo Palladini, Giovanni Rossoni, Aries Bonazza, Giuseppe Raimondi, Gianluca Savoldi e il presidente del Polo Matteo Moretti. L'iniziativa segue il precedente incontro con l'Associazione industriali di Cremona, a sostegno dello sviluppo economico delle imprese locali, considerato strategico per favorire l'occupazione e l'innovazione.

 

La banda ultralarga
Tra le necessità evidenziate in sede d'incontro, la banda ultralarga: "è uno strumento ormai indispensabile per aziende che hanno continui contatti con l'estero e conseguono il 70 per cento del fatturato grazie all'esportazione dei loro prodotti", precisa Moretti. Al lavoro svolto dai sindaci per mettere a punto la rete dovrebbe seguire l'impegno di Regione Lombardia, necessario ad avviare i lavori entro la metà del 2018.

 

Verso il Cluster
Secondo punto in discussione, l'esigenza di sostenere la crescita del Polo e la sua trasformazione in un Cluster territoriale, intesa come naturale e necessaria evoluzione del distretto industriale. Il comparto produttivo della cosmesi rappresenta infatti la "punta di diamante" del quadrilatero produttivo tra cremasco, lodigiano e milanese in grado di produrre il 65 per cento del make up esportato su scala mondiale. Da qui la necessità di dare vita ad un brand internazionale che racchiuda il know how locale in termini di ricerca, innovazione e creatività.

 

La road map cremasca
Nel corso dell'incontro è stata definita una road map per favorire il radicamento della realtà produttiva sul territorio cremasco. Punto di partenza, la formazione, con il rilancio di corsi dedicati al comparto della cosmesi e la mappatura delle esigenze professionali in concertazione con l'Università degli Studi di Milano, per investire nella ricerca e nella formazione di figure professionali adeguate per fare del Cluster della cosmesi un'eccellenza territoriale e un'esclusiva cremasca.

 La redazione consiglia:

cronaca - Crema
La politica e l’industria fianco a fianco per valorizzare la cosmesi. Ha destato interesse ed apprezzamento l’idea di Matteo Moretti, presidente del Polo tecnologico della cosmesi, di...
economia - Aziende
Dopo il successo della prima edizione, giovedì 26 ottobre si rinnova l’appuntamento per l’Innovation day, manifestazione che riunisce a Bagnolo Cremasco – nello showroom...
economia - Crema
Il Polo della Cosmesi cremasco ha tutte le carte in regola per trasformare il distretto della bellezza in un cluster industriale riconosciuto a livello internazionale. A confermarlo sono i dati...
cronaca - Bagnolo Cremasco
Dal distretto della bellezza alla formazione di un cluster extraterritoriale aperto ai mercati internazionali. È l'obiettivo condiviso tra Polo della Cosmesi, Regione Lombardia e...
Oggi al cinema