15-12-2016 ore 12:44 | Economia - Associazioni
di Ilaria Bosi

Coldiretti, incontro con i soci cremaschi. Dall'etichettatura del latte ai risparmi derivanti dalla legge di stabilità

Incontro partecipato, martedì scorso a Crema, della Coldiretti con i propri iscritti per illustrare le recenti novità sull’etichettatura del latte, e poi del grano, i risparmi legati a fisco e previdenza contenuti nella legge di stabilità, dopo la cancellazione di Imu e Irap per le aziende agricole, la manovra prevede importanti provvedimenti rivolti ai giovani imprenditori, la legge sul ‘caporalato’, l’aggiornamento sulla trattativa per il rinnovo del contratto degli operai agricoli, la Pac 2017, il Psr e le misure più interessanti per le imprese agricole cremonesi.

I lavori
Davanti ad oltre un centinaio di agricoltori, i lavori sono stati aperti dal presidente Paolo Voltini e del direttore Tino Arosio, che hanno fatto il punto sull’azione sindacale e sugli interventi economici, tramite le relazioni dei tecnici di Coldiretti ed Impresa verde Cremona, così da garantire alle aziende il più approfondito aggiornamento nelle materie tecnica, fiscale, lavoristica, ambientale, del credito. Successivamente è stato trattato l’aggiornamento sulla trattativa del latte in corso, con l'associazione impegnata nel negoziato con l’industria teso ad ottenere un’equa remunerazione per il latte delle nostre stalle.

Rapporto continuo con i soci
“L’incontro con i nostri soci è il nostro pane quotidiano e il maggior impegno che ci siamo presi – spiega il presidente Voltini - stiamo moltiplicando queste occasioni non solo per un necessario scambio di informazioni e per dare conto dei risultati politici ottenuti da Coldiretti. La forza di una organizzazione sta nel continuo rapporto con ciò che abbiamo di più caro, ovvero i nostri soci con le loro imprese. Solo così si irrobustiscono le ragioni per cui le nostre imprese ogni anno riconfermano liberamente l’adesione a ciò che si riconosce essere un bene. Il primo incontro di Crema è stato molto partecipato e questi temi sono fortemente emersi”.