15-05-2017 ore 13:22 | Economia - Mercati
di Ilaria Bosi

Lombardia, scambi con la Cina per 15 miliardi, il 40 per cento del totale italiano

L’Oriente è sempre più vicino. Come abbiamo visto qualche giorno fa – qui il dettaglio - l’interscambio tra la Lombardia e la Thailandia vale quasi 1 miliardo di euro. Saldo in aumento, dato l’incremento del 20% tra il 2015 e il 2016. Decisamente superiore il dato riguardante gli scambi commerciali tra Lombardia e Cina. Secondo i dati diffusi dalla Camera di Commercio di Milano e la sua azienda speciale Promos per l’internazionalizzazione sui dati Istat 2015 e 2016, hanno raggiunto un valore di 15 miliardi di euro, addirittura il 40% del totale italiano.

 

Il dettaglio provinciale

Entrando nel dettaglio, l’export vale 3,6 miliardi (+ 5,5% in un anno) mentre l’import scende a 11,4 miliardi (-5%). Le province che fanno maggiori affari con la Cina sono Milano (7,3 miliardi), Lodi (1,3 miliardi), Bergamo (1,1 miliardi) e Brescia (1,07 miliardi). Crescono gli scambi con Cremona (+21%), Varese (1 miliardo, +5,9%) e Monza (1 miliardo, +1,9%). I settori che esportano maggiormente sono: manifatturiero (3,3 miliardi + 5,6%), rifiuti (108 milioni, +2%), prodotti agricoli in forte crescita (2 milioni, + 210%) e tessili (680 milioni, +9%).

 La redazione consiglia:

economia - Mercati
Vale quasi 1 miliardo di euro l’interscambio tra la Lombardia e la Thailandia. Il tutto con un incremento del 20% tra il 2015 e il 2016. Secondo lo studio realizzato dalla Camera di Commercio...