13-02-2017 ore 18:25 | Economia - Mercati
di Ilaria Bosi

Crema. Agorart, totem interattivi ed eventi: "recupero spazi sfitti e rilancio commercio"

Agorart, ovvero shopping tra le mura, è stato approvato dalla giunta comunale di Crema. L’obiettivo è “aumentare l’attrattività del distretto urbano del commercio e favorire l’occupazione di locali sfitti”, ma anche “rivitalizzare il centro storico e contrastare il continuo turnover che caratterizza il crocevia commerciale, associando alla nuova occupazione degli spazi attività promozionali di vario tipo, tra cui eventi culturali, artistici, gastronomici”. Come spiega l’assessore al commercio Morena Saltini “saranno messe in campo molteplici azioni pensate per favorire l’attrattività territoriale. La sinergia creata tra i vari partner consente di moltiplicare i risultati rispetto alle risorse investite.”

 

Totem interattivi ed eventi

Il Comune di Crema si occuperà di “realizzare una rete wi-fi a copertura di parte del centro storico. La rete – spiega l’amministrazione - sarà il punto di contatto con gli utenti, che potranno accedere a informazioni - mappe del centro, attività ed eventi - attraverso totem interattivi collocati nelle zone maggiormente frequentate. In collaborazione con Asvicom saranno organizzati eventi di animazione a supporto del commercio locale e di promozione delle eccellenze enogastronomiche territoriali. Il nuovo progetto offrirà inoltre l’occasione di coordinare gli eventi proposti dal Comune organizzando un calendario condiviso con esercenti e fruitori, in modo da garantire la buona distribuzione delle iniziative a fini turistici e commerciali nell’arco di tutto l’anno.


Recupero di spazi sfitti

Il progetto segue il bando di Regione Lombardia STO@ 2020 – Succesful Shops in Town-centers through Traders, Owners & Arts Alliance innovazione a sostegno e rilancio delle attività commerciali attraverso il recupero di spazi sfitti. Il progetto – già approvato dalla Giunta in versione preliminare lo scorso novembre - si basa sull’accordo di partenariato tra Comune di Crema (ente capofila del Distretto Urbano del Commercio), la Camera di Commercio di Cremona e l’associazione Asvicom Cremona, in qualità di rappresentante delle piccole e medie imprese locali.

 

Raccogliere le proposte

I partner coinvolti hanno il compito di raccogliere le istanze proposte dai soggetti pubblici e privati al fine di formulare proposte di rilancio del commercio e riqualificazione delle aree urbane, anche attraverso la costituzione di associazioni e consorzi, affiancare gli operatori e migliorare la collaborazione tra gli enti e le realtà territoriali interessate. Il costo complessivo del progetto è pari a 160 mila euro: 80 mila euro il contributo regionale, 40 mila euro frutto del cofinanziamento comunale (25 mila euro da risorse comunali e 15 mila dalla Camera di Commercio di Cremona) e 40 mila euro da parte di imprese private. Il progetto sarà al vaglio definitivo di Regione Lombardia il prossimo 7 marzo.

 La redazione consiglia:

economia - Associazioni
Approvato il nuovo progetto su bando regionale per ridurre turnover e negozi sfitti nel centro storico di Crema. L’iniziativa, validata durante l’ultima riunione della Giunta comunale,...