11-08-2017 ore 11:19 | Economia - Aziende
di Francesco Ferri

Registro delle imprese, moduli precompilati. La Camera di commercio: "fate attenzione"

La Camera di Commercio di Cremona avvisa “che stanno arrivando ad alcune imprese, anche via fax e via mail, moduli con proposte commerciali ingannevoli che sembrano riguardare l’iscrizione al registro imprese camerale. L’ultima proposta non conforme riguarda un modello per Iscrizione registro imprese con i dati precompilati e l’invito ad effettuare le correzioni in caso di dati errati o omessi e restituire il modulo firmato via fax entro una data indicata”.

 

Massima attenzione

“Leggendo più attentamente – si legge nel comunicato della Camera di commercio - con caratteri più piccoli è indicato che l’impresa beneficiaria è la Lm business data Sl  che offre un servizio di pubblicazioni dati al costo mensile di 71 euro per due anni. Si ribadisce che le Camere di Commercio sono completamente estranee a tali iniziative che non riguardano in alcun modo gli adempimenti previsti per legge nei confronti del Registro imprese e delle Camere di commercio che non utilizzano queste modalità di comunicazione. L’ente è impegnato a verificare e segnalare queste situazioni, ma raccomanda agli imprenditori di adottare la massima prudenza e attenzione”.

 

I raggiri

“L'autorità garante della concorrenza e del mercato ha pubblicato il vademecum Io non ci casco per difendersi dalle indebite richieste di pagamento alle aziende. Il vademecum è concepito come strumento divulgativo a favore delle imprese, affinché esse siano informate e in grado di proteggersi dai tentativi di raggiri commerciali nei loro confronti. Si suggerisce alle imprese che hanno ricevuto le comunicazioni ingannevoli di effettuare una segnalazione all’Agcom o contattare l’ufficio segreteria della Camera di commercio di Cremona ai numeri 0372 490256, 490248 oppure tramite mail all’indirizzo segreteria@cr.camcom.it”. 

 La redazione consiglia:

rubriche - Comunicazioni ai cittadini
La Camera di Commercio di Cremona avvisa che sono stati inviati “alle imprese bollettini postali con richieste di pagamento formulate in modo ingannevole. All’apparenza sembrano...