11-03-2017 ore 20:20 | Economia - Mercati
di Ilaria Bosi

Lombardia, martedì in Consiglio la legge che istituisce il Black Friday regionale

Le vendite promozionali saranno vietate solo nel mese che precede le vendite di fine stagione. In caso di votazione favorevole del consiglio regionale della Lombardia, questa è la grande novità che martedì prossimo potrebbe divenire legge e modificare radicalmente il Testo unico del commercio, in vigore dal 2010. Al momento il progetto di legge ha incassato il parere positivo della Commissione attività produttive: a favore la maggioranza, astenuti Pd e Patto Civico, contrario il Movimento 5 Stelle.

 

A luglio e all’Epifania

Secondo quanto stabilito dalla Conferenza delle regioni e delle province autonome le vendite promozionali iniziano il primo giorno feriale antecedente l’Epifania e il primo sabato di luglio. Sinora è stato vietato effettuare vendite promozionali dei prodotti destinati ai saldi nel periodo che intercorre tra il 25 novembre ed il 31 dicembre. In sostanza verrebbe istituzionalizzato il Black Friday, che molte aziende già adottano.

 

Dopo il ringraziamento

Negli Stati uniti d’America il Venerdì nero è foriero di una spasmodica attesa. Moltissime persone si accampano all'esterno dei grandi magazzini e dei negozi delle marche più desiderate sin dai giorni precedenti all'avvio della svendita. Lo stress e la smania del possesso scatenano sovente scene da far west. Inizia 24 ore dopo il giorno del ringraziamento – l’ultimo venerdì di novembre, tra il 23 ed il 29 - e inaugura la ricca stagione dello shopping natalizio. Un provvedimento che sicuramente farà discutere. Non solo tra le forze di maggioranza e opposizione che compongono il Consiglio.