10-02-2017 ore 15:30 | Economia - Associazioni
di Ilaria Bosi

Crema. Confcommercio, Graziano Bossi lascia la giunta ma non il consiglio direttivo

“In questi anni sono stato in prima linea per rinnovare e rilanciare la Confcommercio per rafforzare la sua valenza provinciale. Già durante la penultima presidenza avevo parlato di un mio impegno per gestire una fase transitoria che ora è del tutto conclusa”. Graziano Bossi lascia la giunta di Confcommercio ma rimane componente del consiglio direttivo. Una decisione che ha assunto “in assoluta serenità, dettata esclusivamente da ragioni personali e dalla volontà di concentrarsi ancora di più sulla propria attività professionale” dopo 20 anni di lavoro sindacale in Ascom Crema e in Confcommercio Cremona. “Ringrazio Bossi per quanto ha saputo fare in questi anni” commenta il presidente Vittorio Principe: “Penso all'apertura della nostra sede a Crema, al consolidamento dei rapporti con il Comune e con le altre istituzioni locali. Ugualmente prezioso è stato il lavoro sui distretti o quello di rinnovamento del Caf, la nostra società di servizi. Testimoniano la stima mia e di tutta la giunta i tanti appelli che, tutti, abbiamo rivolto a Graziano in questi giorni perché continuasse nella sua esperienza di vicepresidente”.

 

L’identikit del successore

La responsabilità politica e sindacale della zona verrà assunta ad interim da Principe, con l’impegno di “individuare un imprenditore cremasco capace e autorevole, che conosca in profondità la città e il suo territorio”.