08-06-2017 ore 15:58 | Economia - Scadenze fiscali
di Ilaria Bosi

Redditi 2013. Agenzia delle Entrate, 14 mila lettere ai contribuenti della Lombardia

“In Lombardia sono previste oltre 14 mila lettere per segnalare possibili anomalie nei redditi 2013”. La conferma arriva dall’Agenzia delle Entrate. Le comunicazioni conterranno “le informazioni utili a permettere ai contribuenti, persone fisiche, di rimediare agli errori commessi nelle dichiarazioni presentate nel 2014 per i redditi percepiti nell’anno precedente”. Veniamo al dettaglio provinciale: Bergamo 1397, Brescia 1743, Como 702, Cremona 457, Lecco 401, Lodi 309, Mantova 550, Milano 5531, Pavia 850, Sondrio 195, Varese 1124, Monza e Brianza 1161. In totale 14420.

 

Giustificare l’anomalia”

“Non si tratta di avvisi di accertamento ma di semplici comunicazioni via pec o via posta, con cui l’Agenzia fornisce ai cittadini informazioni su alcuni redditi che, dai dati in possesso delle Entrate, risulterebbero non dichiarati, in tutto o in parte, nella dichiarazione modello Unico o 730 presentata nel 2014. Chi riceve una di queste lettere potrà giustificare l’anomalia o presentare una dichiarazione integrativa e mettersi in regola beneficiando delle sanzioni ridotte previste dal ravvedimento operoso”.

 

I temi delle comunicazioni

Le comunicazioni riguardano principalmente “redditi da fabbricati derivanti dalla locazione di immobili; redditi di lavoro dipendente e assimilati compresi assegni periodici corrisposti dal coniuge o ex coniuge; redditi da lavoro autonomo abituale, professionale e non professionale; redditi di capitale derivanti dalla partecipazione qualificata in società di capitali”.

 

L’assistenza dei Cam e degli Uffici

I contribuenti potranno rivolgersi a uno dei Centri di assistenza multicanale (Cam) dell’Agenzia al numero 848.800.444, da telefono fisso, e 06.96668907, da cellulare (costo secondo il piano tariffario dei loro gestori), dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, selezionando l’opzione “servizi con l’operatore – Comunicazione Direzione centrale accertamento”. Oppure è possibile rivolgersi alla direzione provinciale di competenza per il proprio comune. I contribuenti potranno correggere la dichiarazione direttamente online e con assistenza. Nel loro cassetto fiscale troveranno i link “Scarica dichiarazione da integrare” e “Scarica il sofware di compilazione” tramite i quali recuperare la dichiarazione originaria presentata per il 2013 e integrarla, quindi, sulla base dei dati forniti nella comunicazione ricevuta.  

Oggi al cinema