08-02-2016 ore 09:56 | Economia - Fiere
di Silvia Tozzi

Santa Apollonia, la pioggia non blocca la fiera di Rivolta d'Adda

La Santissima di Rivolta d'Adda quest'anno è andata in scena sotto la pioggia, con molti espositori che non si sono presentati all'appello e la protezione civile La Torre intenta a deviare l'acqua che si stava insinuando sotto la tensostruttura. Nonostante questo la parte agricola è stata un successo, con 15 allevatori e 60 animali, 20 in più rispetto allo scorso anno, segnale di un'iniziale ripresa nonostante i problemi del settore.

 

Edizione 188

"Fiera bagnata fiera fortunata - ha detto il sindaco Fabio Calvi - possiamo solo consolarci in questo modo, è il quinto anno in cui noi organizziamo la Fiera ed è il quinto anno di brutto tempo: tutto normale. Spero il tempo migliori, ma comunque la fiera c'è" (all'edizione 188). Tra i presenti all'inaugurazione, la senatrice Cinzia Fontana, il consigliere regionale Carlo Malvezzi, il presidente della Provincia Carlo Vezzini, Silverio Gori e Cesare Banholzer del Parco Adda Sud e Giorgio Merico della Banca dell'Adda e del Cremasco.

 

Gli espositori

Espongono La Baresi sas di Zanica, Fratelli Mariani di Brugherio, Ruggeri sas di Fornovo San Giovanni, Premoli di Treviglio, Cedroni di Orzinuovi, Fumagalli di Bottanuco, Santa Margherita di Ghisalba, Cioli di Remedello, Reschisa di Rivolta, Manzoni di Spino e Cesana di Rivolta. Malvezzi ha accennato alle preoccupazioni, ma anche alle speranze, del settore lattiero e agricolo in generale, "un settore decisivo e fondamentale". Ha invitato gli imprenditori agricoli a fare squadra e a cooperare, valorizzare i prodotti agricoli di qualità attraverso la produzione. "Sono gli agricoltori che devono trasformare la materia prima, dandole un valore aggiunto".

 

Il grazie di Cinzia Fontana

Cinzia Fontana ha aggiunto che "è evidente che questo settore sia primario e lo sforzo di tutti i livelli istituzionali è di valorizzarlo e sostenerlo, anche in questo periodo di crisi". Ha poi rilevato che "abbiamo amministrazioni locali, che, con tutte le difficoltà di organizzare e tenere in piedi anno dopo anno le iniziative, lavorano e organizzano. Rivolta ha la fiera da 188 anni! Un plauso a un'amministrazione che investe su questo. Grazie per questo sforzo fatto per sostenere il nostro territorio, i suoi prodotti e il suo lavoro".

 

Aiutare ad avere il giusto riconoscimento

Carlo Vezzini ha invitato ad aiutare l'imprenditore agricolo (no si parla solo di latte) per avere il giusto riconoscimento di ciò che fanno. La filiera di credito è importante, ma se poi ogni anno il saldo è negativo non c'è molto da fare". Anche lui, come Malvezzi, ha invitato a un lavoro sinergico e le associazioni di categoria a collaborare.