01-07-2016 ore 12:19 | Economia - Scadenze fiscali
di Ilaria Bosi

Bollo Auto, riparte la regolarizzazione agevolata. Termine ultimo 31 ottobre 2016

Regione Lombardia ha riaperto i termini per la definizione agevolata delle posizioni irregolari relative alla tassa automobilistica, estendendo il beneficio anche all’annualità 2015, con decorrenza 1° aprile 2016. Il termine ultimo per effettuare i pagamenti per la regolarizzazione agevolata è il 31 ottobre 2016. Tutti i contribuenti interessati possono regolarizzare le posizioni debitorie relative ai propri veicoli tramite il pagamento degli importi corrispondenti alla sola tassa a suo tempo dovuta, senza applicazione di sanzioni, interessi e spese.

 

Annualità dal 1999 al 2015

L’agevolazione è estesa a tutte le annualità dal 1999 al 2015, anche in caso di precedente emissione di rilievi, compresi gli atti di accertamento e le cartelle esattoriali di Equitalia. Sono escluse solo le cartelle esattoriali per le quali siano state già avviate azioni di carattere esecutivo (ad esempio pignoramenti, esecuzioni forzate, eccetera). È possibile invece fruire del pagamento agevolato in presenza di fermi amministrativi iscritti al Pra. Per usufruire del beneficio non è necessario presentare alcuna istanza, ma solo provvedere al pagamento con modalità ordinaria presso tutti i punti di riscossione autorizzati da Regione Lombardia. Il calcolo del dovuto è proposto in automatico dal sistema. Limitatamente alle posizioni per cui sono state già emesse cartelle esattoriali è necessario rivolgersi ad una agenzia o delegazione Aci convenzionata.

 

La scadenza del 31 ottobre

A seguito del versamento, la posizione verrà interamente e automaticamente regolarizzata e, in presenza di cartelle esattoriali, Regione Lombardia provvederà a comunicare ad Equitalia lo sgravio totale dei ruoli coattivi con riferimento ai pagamenti eseguiti. Decorso il termine del 31 ottobre 2016, a tutti i versamenti tardivi verranno nuovamente applicati sanzioni, interessi e spese; inoltre, saranno riattivate le procedure ordinarie per il recupero dei crediti. Per i versamenti relativi alle annualità dal 1999 al 2014, eseguiti prima dell’11 luglio 2015 non è possibile ottenere il rimborso di quanto pagato a titolo di sanzioni e interessi. Analogamente, per l’annualità 2015, non è possibile ottenere il rimborso di quanto pagato a titolo di sanzioni e interessi prima del 1° aprile 2016.


Richiesta di rimborso

È possibile richiedere il rimborso di quanto pagato a titolo di sanzioni e interessi per i versamenti effettuati tra il 1° aprile 2016 e il 30 maggio 2016, anche per importi inferiori a 15,01 ueor. Ulteriori informazioni e verifiche delle posizioni tributarie possono essere richieste al call center (Numero verde 800151121 – attivo da lunedì a sabato dalle ore 8 alle ore 20; mail prontobollo@regione.lombardia.it), agli sportelli di SpazioRegione (vedi www.regione.lombardia.it) e delle Unità territoriali dell’Aci (vedi www.aci.it).