29-10-2016 ore 17:49 | Cultura - Proiezioni
di Angelo Tagliani

In guerra per amore. Al cinema il poetico e surreale ritratto d’Italia firmato da Pif

Surreale. Poetico, divertente, delizioso e tremendo. Come può essere una storia che parla d’immigrazione e di varie forme d’amore. Di coppie divise dal pregiudizio, private di un tetto sopra la testa. Della difficoltà di comprendere una lingua e l’insieme di storia, costumi e tradizioni che l’hanno creata. Del terrore delle bombe. Delle corse nei rifugi. Dolcissimo e profondo come il rapporto tra un bambino e la madre, le radici di una famiglia, il lancinante conflitto tra culto della personalità e religione. Potente, come la dignità e l’onore di un soldato, il suo coraggio, la sua onestà, soprattutto ciò che ha lasciato scritto e inviato al suo presidente in un’epoca al di là di ogni sospetto. Subdolo e profondamente schifoso, come gli accordi di certa politica ed il nuovo regime imposto da una potenza straniera, approfittando dell'assenza di uno Stato. Su tutto ciò che possono spingere a compiere la fame, la frustrazione e la povertà assoluta. Infine il concetto di democrazia, gli effetti della distorsione dell’idea di libertà. La sensazione di combattere contro i mulini a vento.

 

La storia di Arturo

Tutto ciò e molto altro è In guerra per amore, il nuovo film di Pif, Pierfrancesco Diliberto, con Miriam Leone, Stella Egitto, Andrea Di Stefano. Siamo nel 1943. Mentre il mondo è nel pieno della seconda guerra mondiale, Arturo vive la sua travagliata storia d’amore con Flora. I due si amano, ma lei è la promessa sposa del figlio di un importante boss di New-York. Per poterla sposare, il nostro protagonista deve ottenere il sì del padre della sua amata che vive in un paesino siciliano. Arturo, che è un giovane squattrinato, ha un solo modo per raggiungere l’isola: arruolarsi nell’esercito americano che sta preparando lo sbarco in Sicilia, l’evento che cambierà per sempre la storia della Sicilia, dell’Italia e della mafia.

 

Ultime Notizie
Nessuna notizia presente