24-04-2017 ore 12:20 | Cultura - Proiezioni
di Gianni Carrolli

Amenic. Storie della Liberazione sul grande schermo: stasera L’uomo che verrà

In occasione della festa della Liberazione, lunedì 24 aprile il circolo Amenic Cinema propone una serata dedicata alla storia e alla memoria. Alle ore 21.10 in sala Cremonesi verrà proiettato L’uomo che verrà, film diretto da Giorgio Diritti e distribuito nelle sale cinematografiche italiane nel gennaio 2010. La pellicola ha ricevuto diversi riconoscimenti: è stata premiata con il Marc’Aurelio d’oro del pubblico al miglior film e il Gran Premio della Giuria Marc’Aurelio d’argento. Al David di Donatello ha ricevuto 16 candidature – vincendone tre, tra cui il miglior film – e ha vinto tre premi ai Nastri d’argento.

 

La trama del film

L’uomo che verrà è “un racconto ispirato a una storia vera, quella della terribile strage di Marzabotto: siamo nell’Inverno tra il 1943 e il 1944, nel freddo dell’appennino bolognese si confrontano reparti scelti dell’esercito tedesco sempre più in difficoltà e gruppi di partigiani a cui aderiscono anche abitanti della zona. Lo scontro tra le due fazioni scorre sullo sfondo della vicenda umana della famiglia di Lena, una bambina di otto anni che da quando ha perso un fratello neonato ha smesso di relazionarsi a parole con il mondo; il suo sguardo tuttavia è estremamente attento e, nonostante le prese in giro dei compagni di scuola e dagli amici, Lena dimostra di avere molta consapevolezza di ciò che accade intorno a lei”.