23-01-2017 ore 18:50 | Cultura - Libri
di Tiziano Guerini

Grande guerra, memorie di un soldato cremasco. Il seminarista Enrico Severgnini

Il diario di guerra di don Enrico Severgnini, cappellano militare durante la prima guerra mondiale e parroco per molti anni a Vergonzana, è diventa un libro grazie all’impegno di don Pier Luigi Ferrari e di don Marco Lunghi, che ne hanno raccolto la memoria e lo spirito di cui è carico. Lo scritto, dal titolo Memorie di guerra di un soldato seminarista, è edito da Grafinart. Verrà presentato e dato in omaggio ai presenti in Sala Ricevimenti del Palazzo comunale di Crema, mercoledì 25 gennaio alle ore 18.
 

Coincidenze storiche

Spiega don Pier Luigi Ferrari: “Ho conosciuto la nipote di don Enrico, Angela Severgnini quando ero parroco a San Benedetto; solo dopo ho saputo che conservava gelosamente un manoscritto che lo zio aveva scritto da seminarista dopo l’esperienza drammatica della partecipazione alla prima guerra mondiale. Ho capito subito che era un documento che avrebbe meritato di essere pubblicato. La ricorrenza del centenario della Grande Guerra ha fatto il resto”. Ciascuno dei 15 capitoli in cui è suddiviso il manoscritto è introdotto da opportune note esplicative che ne facilitano e ampliano il contenuto.
 

Crema e la Grande Guerra

Pochi sapevano dell’impegno giovanile di don Enrico da cappellano militare durante la prima guerra mondiale, ancora meno quelli a conoscenza delle sue Memorie. Trascritto da Lidia Ferrari, il manoscritto è dato alle stampe per la collana Quaderni del Santuario, frutto del sodalizio culturale e letterario tra don Pier Luigi Ferrari e don Marco Lunghi. I due curatori hanno arricchito la pubblicazione con una ampia introduzione nella quale espandono la prospettiva sul conflitto mondiale con approfondimenti sull’ampia partecipazione di professori e allievi del Seminario di Crema, e sul contributo dalla popolazione del quartiere di Santa Maria, cui apparteneva per nascita lo stesso don Severgnini. Il libro è edito con il contributo del Comitato delle associazioni combattentistiche, d’arma e di servizio di Crema.

Oggi al cinema