19-08-2017 ore 10:26 | Cultura - Arte
di Gianni Carrolli

Mezzago. Un labirinto nei campi di grano: 4 chilometri per perdersi tra arte e cultura

Che ne sai tu di un campo di grano, cantava Battisti nel ‘71. Parole che calzano a pennello perdendosi tra le mura di granturco del Labirinto di Mezzago. Vicoli e sentieri in cui abbandonarsi e per ritrovare la bellezze dell’arte, della musica della cultura, perché nulla è lasciato al caso. Organizzata dalla Pro loco di Mezzago, l’iniziativa giunge quest’anno alla seconda edizione. Realizzata dall’architetto Maria Mesch si configura come “uno spazio temporaneo di condivisione e socialità, di ritrovo, progettazione condivisa e accoglienza”.

 

Iniziative da scovare

Lungo 4 chilometri, il percorso sfocia in una serie di iniziative di volta in volta diverse. Giovedì 24 agosto sarà la volta del concerto dei Jamaica pulaster day e dei Legal haze, mentre venerdì 25 Luciano Nardozza proporrà il concerto Di passaggio al labirinto, dal nome del suo ultimo album. L’installazione è aperta il giovedì e il venerdì dalle 17 al tramonto, sabato e domenica dalle ore 11 al tramonto. Il costo d’ingresso è di 4 euro per gli adulti e di 2 euro per i bambini dai 5 ai 10 anni; perdersi nei bucolici percorsi della bellezza e della cultura non ha prezzo.