19-02-2017 ore 18:41 | Cultura - Arte
di Francesco Ferri

Soncino. La corale san Bernardino inaugura il restauro della torre degli affreschi in rocca

Aperti per restauro. Così si chiama l’operazione di restauro della torre degli affreschi nella rocca di Soncino. I lavori inizieranno ad aprile. Per festeggiare l’annuncio ufficiale l’associazione Amici della rocca, presieduta da Mauro Belviolandi, ha organizzato nei giorni scorsi una serata nella sala conferenze dell’ex filanda Meroni.


Musica e riconoscimenti

Il partecipato appuntamento ha visto protagonista la corale san Bernardino di Soncino. Al direttore del coro maestro Giorgio Scolari è stato consegnato un diploma e una formella di terracotta realizzata da Franco Occhio sulla quale è raffigurato il fregio di palazzo degli Azzanelli. Con questi omaggi la comunità e l’associazione hanno voluto ringraziarlo per il lavoro svolto e in particolare per aver sostenuto e incrementato la tradizione canora del borgo. Lo spazio è stato quindi lasciato alla musica. I brani hanno spaziato dalla dolcissima Amapola alla famosa O surdato ‘nnamurato. Angelo Losi ha presentato ogni esecuzione esaltando il senso estetico.


Recupero del patrimonio

"Gli amici della rocca – ha dichiarato il sindaco Gabriele Gallina – si sono sempre distinti per iniziative e progetti di elevato livello. Per l'amministrazione comunale poter collaborare con associazioni di volontariato per il recupero del nostro patrimonio storico risulta fondamentale. Li ringraziamo per quello che hanno fatto finora e ci auguriamo proseguano in questa direzione".