18-01-2015 ore 18:25 | Cultura - Cineforum
di Gianni Carrolli

Sala Alessandrini. 5 amici in viaggio dall'Italia a Pechino: l'avventura in una proiezione, martedì 20 gennaio alle ore 21

Andrea Verdelli, Damiano Ginelli, Federico Ficarelli, Giuseppe Circhetta e Marco Amore: cinque amici, uniti da un viaggio che unisce due continenti per mezzo di due linee ferroviarie: la transiberiana e la transmongolica. Saranno loro stessi a narrare il percorso che dall’Italia li ha condotti a Pechino, nel prossimo incontro del ciclo di videoproiezioni Il viaggio attraverso le immagini, martedì 20 gennaio, alle ore 21, in sala Alessandrini.

 

Oltre gli Urali
“Oltre la Russia europea, oltre gli Urali – si legge nella descrizione dell’iniziativa – in vuoto sconfinato, vivo e pulsante, che lascia all’uomo il solo ruolo di parentesi scomoda relegata in isole solitarie, formicai fatiscenti di cemento armato, fango e zanzare. La Siberia: un luogo dove tempo e spazio assumono un significato evanescente, dilatato. E ancora, dopo le arcane sponde del Baikal, la Mongolia, con la sua società fluida e mobile, impassibile all’avanzare della storia”.

 

Dalla Mongolia a Pechino
“Così, se anche ad Ulaanbaatar, l’eroe rosso, si ritrovano gli stessi formicai cadenti, gli stessi volti stanchi e segnati dalla vita, gli stessi sorrisi d’oro e di ferro, oltre il confine della città è solo l’universo dei nomadi, la cui vita scorre immutata da migliaia di anni fra greggi, pascoli ed antiche tradizioni animiste sopravvissute sia all’avvento del Buddha che del socialismo reale, ad avere la meglio. E infine, Pechino, cuore pulsante del nuovo mondo che avanza“.

Oggi al cinema