17-10-2016 ore 19:12 | Cultura - Mostre
di Stefano Zaninelli

Crema. Sportivamente collezionando: la storia impressa sui francobolli. Nelle sale Agello tutto il fascino del particolare

Del fatto che lo sport attraversi i secoli, e racconti parte della storia, troviamo traccia in una grande quantità di documenti: libri, fotografie, costumi e reperti di ogni genere. La mostra Sportivamente collezionando, curata dal Circolo filatelico numismatico cremasco ed esposta presso le sale Agello, dà prova dell’importanza dell’attività sportiva nel Secolo breve, fino ad arrivare ai giorni nostri: non a caso l’iniziativa rientra nel palinsesto di Crema città europea dello sport 2016.

 

Gli sport e le epoche

Nelle teche delle sale Agello si può trovare di tutto: sono centinata i francobolli, le cartoline, le foto e i reperti esposti in questa fine settimana. Si passa dal gioco del calcio nei francobolli alle cartoline dei giochi olimpici, passando per tutt’una serie di medaglie, distintivi e fotografie del ventennio fascista, ai quali si aggiungono le divise della generazione balilla. Dell’epoca contemporanea è possibile ammirare i francobolli dedicati alla Juventus e a Milan campioni d’Italia e quelli del centenario dell’Inter.

 

Dal particolare al globale

Ai curiosi che tra ieri ed oggi hanno curiosato tra le cornici delle sale Agello non sarà certo sfuggita la collezione di cartoline risalenti agli inizi del Novecento raffiguranti alcune delle discipline sportive del tempo, ciascuna rappresentata da una donna abbigliata secondi gli usi del tempo. Bridge, ippica, golf, atletica e persino la caccia: quanto dicono queste immagini della società di inizio ‘900? E che ruolo ha avuto lo sport nel processo di emancipazione femminile? Una mostra, Sportivamente collezionando, che ha molto da dire, a prescindere da quanto si intenda chiederle.