17-10-2016 ore 10:05 | Cultura - Pandino
di Silvia Tozzi

Pandino. Pienone alla sagra d'autunno

La sagra d'autunno di Pandino è stata inaugurata dal sindaco Maria Luise Polig nel nome delle bellezze e della vivacità del paese: le majorettes, la banda, le dame viscontee, l'offerta turistica, il castello e la solidarietà. Il taglio del nastro è stata l’occasione per presentare al paese e al vicepresidente provinciale Davide Viola i due nuovi mezzi acquistati in settembre dall'amministrazione di Pandino e concessi in uso all'associazione Auser per accompagnare le persone segnalate dai servizi sociali in ospedale oppure per la consegna pasti. L'Auser dispone al momento di una decina di volontari attivi, guidati da Andrea Severgnini.

 

Mostre e cibo in castello

In castello, c ome ogni autunno, cibo, con carne, funghi, formaggi, vini, e tre mostre: quella di fossili di Fabrizio Bombelli in Sala Bernabò, la personale del pittore Pierangelo Zanaboni in sala affreschi e la mostra fotografica Sussurri riflessi: beyond the image. La realtà che non può essere fotografata di Lorenzo Zoppolato. Oltre ovviamente alla mostra permanente Marius Stroppa a cura dell’associazione culturale Marius: genio e macchina. Tra le associazioni, erano presenti a Pandino la Croce Verde, l'associazione Nazionale Carabinieri Pandino, Borgo Gradella, Comitato Gemellaggio, Pandino Eventi, Avis, Gs Podisti Pandino, scuola infantile Il Fontanile di Nosadello, Corpo bandistico di Pandino, Consulta dei giovani e FareLegami. In via Umberto I, hanno trovato posto tra l'altro i quadri di Daniele Bonometti, di Gian Franco Fugazza, di Giuseppe Pagetti, i banchi degli hobbysti e gli spazi allestiti dai commercianti, i madonnari e i banchi di street food, ormai appuntamento fisso delle fiere dell'amministrazione Polig. Sullo sterrato della circonvallazione B Tempo di Casa, a cura della Pro Loco di Pandino e stand espositivi di aziende del territorio. Luna Park e mercato. Alle 16 il partecipatissimo concerto in chiesa del coro Gabrieli.