14-10-2017 ore 17:46 | Cultura - Arte
di Andrea Baruffi

Crema, giornata Fai. Da san Giovanni a villa Tensini: protagoniste le opere del Barbelli

L’oratorio di san Giovanni Battista e la villa Tensini Labadini Edallo a santa Maria della Croce: sono questi i due luoghi che sarà possibile visitare a Crema domenica 15 ottobre in occasione della Giornata Fai d’autunno. Come sottolineato dalla capo gruppo Marta Grace, “sarà una giornata dedicata all’opera di  Gian Giacomo Inchiocco detto Barbelli – il più importante pittore cremasco del 1600. Un percorso tra sacro e profano: dal ciclo di affreschi che impreziosiscono l’oratorio di via Matteotti alle scene di caccia del salone delle feste della villa di Francesco Tensini”.

 

Patrimonio e valenza educativa

“L’iniziativa del Fondo ambiente italiano – ha ricordato la vice capo delegazione Annalisa Doneda – permette di riscoprire bellezze locali che spesso passano inosservate e ammirare spazi privati solitamente chiusi al pubblico”. Le visite saranno guidate dagli apprendisti ciceroni, studenti degli istituti locali, affiancati dai volontari del Fai e preparati da storici dell’arte e architetti. Concorde sulla “valenza educativa e sull’importanza di coinvolgere e rendere protagoniste le nuove generazioni” l’assessore alla cultura Emanuela Nichetti. Sarà possibile visitare la chiesa di san Giovanni Battista dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18, con ultimo ingresso alle 17.30. Villa Tensini sarà aperta dalle 10 alle 18. Anche in questo caso l’ultimo ingresso è programmato alle 17.30. Per maggiori informazioni clicca qui.