13-01-2017 ore 17:36 | Cultura - Manifestazioni
di Silvia Tozzi

Pandino. In biblioteca rassegna pianistica dedicata all’esoterico Debussy

Il nuovo anno a Pandino si apre con una rassegna pianistica in biblioteca e una particolare attenzione a Claude-Achille Debussy, pianista e compositore francese di fine '800 e uno dei massimi protagonisti del simbolismo musicale. Venerdì 20 gennaio alle 21, Andrea Giuffré e il clarinettista pandinese Nicolas Bonaventi proporranno musiche di Beethoven, Chopin e Debussy. Sabato 21 gennaio alle 21 si esibirà Enrico Mazzola suonando Schubert, Bach, Rachmaninov, Chopin e Prokofiev.

 

La presentazione del libro

Domenica 22 gennaio alle 15.30 incontro intitolato Debussy l'Esoterista con Alessandro Nardin, musicologo e pianista milanese, che al riguardo ha pubblicato un volume. Si scoprirà cosa si cela dietro l’interesse e il fascino che Debussy ha nei confronti dell’acqua e che cosa cela, in termini di sapienza occulta, quella pagina dei Préludes che porta il titolo de La cathédrale engloutie. Nardin sostiene come Debussy, che detestava il formalismo e la musica imitativa, cercasse di porre la musica come medium privilegiato della vita che lui percepiva nascosta all'interno delle cose.