11-02-2017 ore 17:02 | Cultura - Bergamo
di Francesco Ferri

Conservazione delle cinte murarie. Mura venete di Crema protagoniste a Bergamo

Le mura venete di Crema protagoniste a Bergamo. L’assessore ai lavori pubblici Fabio Bergamaschi, il gruppo antropologico cremasco e la locale sezione del Fai – Fondo ambiente italiano sono intervenuti nei giorni scorsi ad un incontro divulgativo nell’ambito del progetto Unesco sul sistema difensivo veneziano tra il XV e XVII secolo. Un momento di confronto con realtà culturali e amministrative vicine, accomunate dall’interesse per la tutela del patrimonio storico, per progettare nuove prospettive di promozione territoriale.

 

Sensibilizzazione e opere pubbliche

I relatori cremaschi hanno posto particolare attenzione alla storia, all’importanza e alle prospettive delle mura venete. "Avevamo promesso di tenere alta l'attenzione sulla tutela delle mura Venete – ha dichiarato l’assessore Fabio Bergamaschi – e lo stiamo facendo sia in termini di attività di sensibilizzazione che tramite opere pubbliche, come la realizzazione di impianti d’illuminazione artistica della cinta muraria in tre tratti caratteristici della città, il campo di Marte, i giardini di porta Serio e via Stazione. L’impegno è stato notato anche da realtà vicine, tra cui Bergamo” che ha invitato il gruppo cremasco alla giornata di approfondimento.