08-11-2017 ore 13:01 | Cultura - Storia
di Juliao Vanazzi

Crema. Tra chiesa cattolica e protestante, monsignor Buzzi: "necessario essere uniti"

Cinquecento anni dopo l’avvio della riforma protestante monsignor Francesco Buzzi traccia il confine e il legame tra chiesa cattolica e luterana. Questo il tema del primo appuntamento della rassegna del sabato organizzata dal museo civico di Crema e del Cremasco con la collaborazione dell’associazione ex alunni del liceo Rachetti.

 

L'importanza di essere uniti

Presidente dell’Accademia ambrosiana e direttore scientifico dell’Accademia di studi luterani in Italia, monsignor Buzzi ha ripercorso i contenuti delle 95 tesi pubblicate da Martin Lutero il 31 ottobre 1517, illustrando e talvolta ridimensionando gli elementi interpretati come differenze tra culto cattolico e protestante. “Da anni la chiesa cattolica sta cercando di creare una comunità con le altre comunità cristiane, un'unità  in cui ormai mancano solo i battisti. Lo stiamo facendo perché in fondo, tolte le incomprensioni e le ovvie differenze, siamo tutti cristiani”. Così afferma il monsignore, sottolineando l’importanza di un ricongiungimento tra le diverse confessioni, inteso non più come una possibilità bensì come una necessità.  

Oggi al cinema