06-04-2017 ore 14:21 | Cultura - Arte
di Tiziano Guerini

Triennale di Roma. Primo premio al pittore Pier Domenico Magri, il signore della luce

L'artista Pier Domenico Magri, originario di Trescore Cremasco, ha da poco allestito con successo la propria mostra personale nei chiostri della fondazione san Domenico, durante la quale ci aveva parlato con entusiasmo dell’imminente sua partecipazione all’Esposizione triennale di Roma 2017. Ora giunge notizia non solo della sua effettiva partecipazione all'importante evento artistico, che ha sede nel Complesso monumentale del Vittoriano, ala Albasini, di Roma, nella sezione riservata agli artisti segnalati direttamente dal direttore artistico e curatore dell’esposizione Gianni Dunil, ma anche del successo ottenuto essendo risultato vincitore, su indicazione della giuria composta da Jas Gawroski, Stefania Pieralice e Gianni Lattanzio.

 

Signore della luce

Per l'artista di origine cremasca, già definito il signore della luce da una tesi di laurea a lui dedicata, si concretizza così un nuovo prestigioso successo per la sua espressione pittorica definita del neo spazialismo cosmico che già gli aveva dato fama in una recente mostra Biennale di Venezia. Il contributo che Magri ha dato al mondo dell’arte nel corso di una lunga carriera continua a riservare sorprese e non può che essere amplificato dal nuovo flusso creativo che lo circonda e dal generale riconoscimento che lo investe.

 La redazione consiglia:

cultura - Arte
Il signore della luce. così è stato chiamato il pittore Pier Domenico Magri, originario di Trescore Cremasco, che espone le proprie opere nei chiostri della Fondazione San Domenico di...