06-04-2017 ore 19:24 | Cultura - Incontri
di Gianni Carrolli

Arci Cremona. Cento passi contro la mafia: in provincia quattro incontri con Salvo Vitale

Dopo le celebrazioni del 21 marzo, proseguono le iniziative per ricordare le vittime della mafia. Il comitato provinciale di Arci Cremona, in collaborazione con la Consulta provinciale degli studenti e delle studentesse, torna sul tema della legalità con Cento passi contro la mafia. Si tratta di due giorni di incontri rivolti agli studenti e alla cittadinanza a Cremona, Soresina e Crema, che vedranno come ospite fisso Salvo Vitale, compagno di lotte di Peppino Impastato, giornalista ed attivista ucciso dalla mafia il 9 maggio del 1978.

 

Gli incontri

Quattro gli appuntamenti: partenza venerdì 7 aprile alle ore 10.30 presso palazzo Cittanova, con un incontro rivolto agli studenti degli istituti superiori di Cremona. Il secondo incontro è previsto in serata, alle ore 19 presso il circolo Arci di Soresina, dove verrà presentato il libro di Vitale Cento passi ancora. Peppino Impastato, i compagni, Felicia, l'inchiesta. Sabato 8 aprile l’iniziativa si sposta a Crema: in mattinata, alle ore 11 presso l’Iis Galilei si svolgerà un incontro rivolto agli studenti; infine, alle ore 16 l’evento conclusivo all’Arci di Ombriano, aperto a tutta la cittadinanza.

 

Promuovere la legalità

L’iniziativa ha ricevuto il sostegno di molte associazioni ed enti del territorio – tra cui il coordinamento provinciale di Libera contro le mafie – e il patrocinio da parte del Comune di Cremona. “Una grande rete sul territorio per promuovere il grande tema della legalità democratica e dell’antimafia sociale, coinvolgendo attivamente i cittadini a partire dalla scuola: grazie a processi di questo tipo – concludono gli organizzatori – è possibile contribuire concretamente alla costruzione di una comunità più consapevole e ad un futuro più sicuro”.